martedì 31 maggio 2011

Cake di pane e caciotta

Come sapete la mia passione per la cucina è nata molti anni fa e ormai ho libri e riviste dappertutto! Oggi ho preso uno dei raccoglitori di cui ormai ignoravo l'esistenza e ho deciso di aprire una pagina a caso e cosa ne salta fuori!?!!? Un allettante plum-cake salato.
Ecco gli ingredienti


200 ml di latte
2 uova (nella foto ne vedete 3 perchè, come potete ben notare, sono grandi quanto i datterini! Le mie gallinelle sono ancora piccoline...)
250 gr di datterini (o pomodorini)
350 di caciotta Kremina In.al.pi 
una decina di foglie di basilico fresco
9 fette di pane in cassetta
olio evo
sale

Lavate i pomodorini, asciugateli e tagliateli a pezzettoni. Metteteli in una ciotola e conditeli con un filo d'olio d'oliva, un pizzico di sale e le foglie di basilico strappate. Ora sbattete in un'altra ciotola le uova con il latte e immergete, una alla volta, le fette di pane in cassetta. Foderate con queste lo stampo da plum-cake, che avrete precedentemente rivestito di carta forno, schiacciandole e facendole aderire bene l'una all'altra. Versate metà dei pomodorini sul fondo, poi tagliate a pezzettoni anche la caciotta formando il secondo strato e terminate con i pomodorini rimasti. Io ho dovuto tagliare parecchia caciotta in più perchè è proprio buona, morbida e cremosa,... mi si scioglieva in bocca! ;-) A questo punto chiudete il cake con il pane rimasto e compattatelo bene. Mettete il tutto nel forno caldo a 200° per 45 minuti. Spettacolare dopo 10 minuti!




Nuova collaborazione SARACINO

Ho il piacere di comunicarvi che da oggi ho instaurato una nuova collaborazione con l'azienda SARACINO, azienda nata nel 2005 e già punto di riferimento nazionale per gli operatori del settore.
Grazie alla grande esperienza tecnica del maestro Emanuele Saracino, uno dei più brillanti e conosciuti chef italiani nel settore della pasticceria, consulente e membro di giurie in ambito internazionale, autore di ricette di pasticceria per rinomate riviste del settore, l'azienda ha sviluppato originali prodotti come brillanti e deliziose glasse a specchio alla frutta e al cioccolato, sorprendenti variegati, decorazioni a base di zucchero, granelle, sfogliatine, varietà di cioccolato e molte altre fantastiche proposte.
Fate una visitina al sito, ne rimarrete sicuramente affascinate!

lunedì 30 maggio 2011

Gamberoni al forno

Stasera ho la "pizza di fine anno" con Asia e per i miei uomini cosa preparare!?!?!? Se lasciavo l'incombenza a mio marito sarebbe finita a pasta in bianco... allora ho preso una confezione di gamberoni surgelati e dopo averli puliti li ho infilati negli spiedini. Me ne sono usciti 6... speriamo che bastino! Ho panato due spiedini solo con semi di sesamo e un pizzico di sale, gli altri quattro con un trito di prezzemolo, 1 fetta di pane in cassetta, sale e  pepe. Li ho sistemati sulla placca rivestita di carta forno, prima di infornarli a 200° ho versato un filino di olio evo e li ho fatti cuocere finchè si è dorata la panatura.
Il profumo dei secondi è decisamente migliore e... anche il gusto! Potevo forse non fare da cavia!? E poi il cuoco DEVE sempre assaggiare quello che prepara per essere certo che ai suoi commensali possa piacere quello che avranno nel piatto!!!


Altro che pizza... me li mangerei tutti io!!!
Buona cena a tutte.

domenica 29 maggio 2011

Finger Food

Ecco l'antipasto per questa sera...

Datterini con sorpresa

(datterini, uova di quaglia)
Barchette


Con questi Finger Food partecipo al gioco di Atmosfera Italiana

Penne pollo e scamorza

Tre settimane fa siamo andati al parco in bici e ci è venuta la brillantissima idea di portare a casa 6 girini per far compagnia alla nostra ranocchia ma soprattutto, visto che Asia a scuola stava studiando gli animali, per vederli crescere. Bello vedere l'evoluzione della specie giornalmente! Ma stamattina ho dovuto ripulire la fontanella perchè ci stavamo impestando di rane! Ce ne saranno state un migliaio. Poco male, una buona frittura di rane non ci sarebbe neanche stata male... 
Beh, comunque il tempo è passato troppo velocemente come al solito e mio marito oggi doveva partire presto per andare al lavoro, quindi di corsa ho messo l'acqua per la pasta ed ho aperto il frigo. Frugando un pò ho trovato 3 fettine di petto di pollo e un bel pezzo di scamorza affumicata. Ho tagliato a bocconcini-ini-ini il petto di pollo e l'ho messo in padella con pochissimo burro, una spolverata di pepe, un pizzico di sale e tanto tanto rosmarino che ha diffuso tutto il suo profumo in casa e ho fatto cuocere tutto finchè la carne ha iniziato a dorarsi.
Nel frattempo ho tagliato a dadini 5 fettine di scamorza affumicata, che ho aggiunto alla pasta giusto prima di servirla.

Dalle facce soddisfatte qui sotto direi che è proprio piaciuta!!!



Vi ricordo che sono passati 15 giorni da quando ho iniziato a preparare la Natalina, ho quindi aggiornato la pagina!

sabato 28 maggio 2011

Zucchine ripiene

Oggi è sabato, giornata di spesa. Sono passata dal fruttivendolo e ho trovato finalmente le zucchine tonde e non ho potuto resistere: ho dovuto comprarle. Ci piacciono in tutti i modi ma ripiene secondo me sono favolose. 
Per prima cosa ho messo a cuocere le zucchine a vapore, nella pentola a pressione. Nel frattempo ho amalgamato a 200 gr di macinato di manzo, 1 uovo, 2 prese di grana grattugiato in.al.pi, prezzemolo, uno spicchio d'aglio tritato finemente, sale e pepe. Dopo 7 minuti di cottura, ho messo le zucchine a raffreddare appoggiandole su carta assorbente per eliminare l'acqua in eccesso. Ho poi tagliato la calotta superiore mettendola da parte (serve solo per richiuderle una volta nel piatto), ho scavato l'interno con un cucchiaino e ne ho frullato la polpa versandola nel composto di carne e aggiungendo pan grattato fino ad ottenere un composto sodo ma ancora morbido. A questo punto ho riempito le zucchine, le ho appoggiate su una teglia rivestita di carta forno, le ho spolverate nuovamente di pan grattato e le ho lasciate cuocere per altri 20 minuti in forno caldo a 200°. Quando si è formata la crosticina in superficie ho messo una fettina-emmental in.al.pi. e le ho rimesse in forno giusto il tempo di far sciogliere la sottiletta.
Buonissime, anche se la foto non è riuscita come volevo! Ma se facevo aspettare Mattia qualche altro scatto chissà cosa succedeva....





venerdì 27 maggio 2011

Fragole, fragole, fragole

Stamattina ho mandato di corsa mio marito dal fruttivendolo a comprarmi due cestini di fragole, ma non sapendo la dimensione del cestino a cui mi riferivo, ne ha comprati quattro...
Ero praticamente sommersa di fragole... I miei s-cuccioli ne vanno proprio matti e appena le vedono sembrano entrare in trance! Non c'è un orario giusto per mangiarle... qui finiscono in un battibaleno!!!
Con un paio di cestini ho preparato una fantastica torta farcita con crema diplomatica e ovviamente le fragole, ma siccome abbondo sempre con le dosi per paura di non averne abbastanza, ecco che ho avanzato un pò di crema.
Per la diplomatica ho messo a scaldare 500 ml di latte con una bacca di vaniglia e buccia di limone grattugiata. In una ciotola ho sbattuto 5 uova intere con 150 gr di zucchero e 50 gr di maizena. Ho poi versato il composto ottenuto nel latte e ho fatto addensare a fiamma bassa mescolando continuamente. A cottura ultimata ho versato la crema in una pirofila e l'ho coperta con della pellicola trasparente facendola aderire bene e l'ho lasciata raffreddare. (Per chi non lo sapesse, la pellicola serve a non far seccare la crema). Per accelerare i tempi, visto che la torta l'avevo promessa a mia comare Laura per stasera, dopo un pò ho messo la pirofila in freezer.
Nel frattempo ho montato circa 300 gr di panna fresca che ho poi sbattuto con una frusta a mano amalgamando la crema pasticcera.
Cosa farne dunque di questa fantastica crema!?!?!? Ho tagliato 4 fragole a fettine, e ne ho frullate altre 4 creando una salsina.
Ho preso i campioni FingerFood che ho ricevuto da Atmosfera Italiana ed  ecco il risultato finale.


Con questa ricetta partecipo a "La raccolta delle Fragole" de La cucina di Irina.




e il gioco di Atmosfera Italiana

giovedì 26 maggio 2011

Nuove collaborazione INALPI-ATMOSFERA ITALIANA

Questa mattina ero come al solito in ufficio ed ho sentito squillare il cellulare.
"Cielo, mio marito! Che sarà successo?!?!!?"
"E' appena arrivato un corriere, ha lasciato un pacco per te, cosa devo fare?"
"Ma che domande, prendilo e aprilo, no? Guarda che c'è dentro..."
"C'è una caciotta, del grana, sottilette e formaggini"
"Il pacco di INALPI!!!" 
Ecco la sorpresa che ho trovato al mio rientro a casa


Con la fame che avevo non ho potuto far altro che aprire subito una confezione di sottilette e divorarne un.... paio!
La loro caciotta è davvero ottima, ho già avuto il piacere di provarla ed ora non vedo l'ora di preparare per me e per voi un saporito tortino che provvederò a postare nei prossimi giorni!
Ma qualcosa di quello che si dice sul loro conto lo potete benissimo leggere qui.
Poi, mentre stavo finendo di preparare la pdz per le torte di Francesca e Raffaele, è rientrato mio marito dal lavoro con un altro pacco. Giornata interessante questa... Una scatola nera, molto elegante, direi inconfondibile lo stile di ATMOSFERA ITALIANA. Il tempo di spolverarmi le mani dallo zucchero a velo ed ecco che ne esce una splendida serie di accessori finger food



Mi sa che questo week-end sarà dedicato alla cucina!!! Strano....
Auguro una serena nottata a tutte.



Cresima e Comunione

Per la Cresima di Francesca e la Comunione di Raffaele ho preparato queste torte, con cui ho deciso di partecipare al concorso de "La Piccola Bottega dello Zucchero". 



E' la seconda volta che presento qualcosa, ma Cristina mi aveva chiesto uno sforzo un pò più grande e credo che questo sia quello che intendeva!
Partiamo dalla base dei dolci: il mio solito pds di 5 uova (ovviamente 5 per ogni torta!). Bagna di crema di limoncello e farcitura di crema diplomatica: torte molto semplici.
Per le decorazioni ho usato la mia attrezzatura all'avanguardia: i 3 colori primari, un paio di pennellini che mi ha gentilmente concesso Asia, una forbice, un bicchierino "finger food" e qualche stuzzicadenti. Eccola


Inizialmente volevo fare solo 2 pergamene, ma poi mi sono fatta prendere la mano ed ho iniziato a mescolare i colori per fare qualcosa che rendesse meglio l'idea dei due sacramenti. Ho fatto e disfatto tante di quelle volte che ormai ero stremata! Il marrone è stato il colore peggiore... in teoria si dovrebbe fare mischiando insieme i tre colori primari ma non veniva niente che ci assomigliasse, nemmeno lontanamente. Il colore che volevo io era impossibile da ricreare, finchè è arrivata la telefonata propiziatoria di mamma...."fallo con il caffè". Ma come ho fatto a non arrivarci da sola!?!?!? Poi, quando ormai avevo finito, ho pensato che avrei potuto farlo aggiungendo un pò di cioccolato fuso... Quand'è ora mai che ti vengano le idee geniali!!!
Ad ogni modo ci sono riuscita.
Ringrazio Deby per i suoi consigli preziosi, come sempre.



mercoledì 25 maggio 2011

Un premio!?!?!?!!?!?


Ma quale onore..... Deborah mi ha donato questa magnifico premio! Sinceramente non me ne sento nemmeno all'altezza, ma lo accetto moooooooooooolto volentieri.
Ho iniziato anch'io per gioco creando questo blog, ma ora mi sta dando davvero tanta soddisfazione. Leggere i commenti alle tue creazioni, avere ogni giorno sostenitori nuovi, vedere il contatore delle visite che aumenta, le collaborazioni che ho instaurato con queste fantastiche aziende... mi danno la forza ed il coraggio per andare avanti! Tutto questo mi dà quella spinta in più di cui avevo bisogno. Quindi a tutte un sentito 

GRAZIE DI CUORE!!!

A questo punto dovrei raccontarvi 7 cose di me... Difficile questa cosa. Non mi viene in mente nulla!!! Molto strano, perchè chi mi conosce sa che io ho sempre qualcosa da dire o da raccontare...
Dunque, vediamo un pò:
1- sono una persona molto socievole, mi piace stare in compagnia, per stare bene devo sempre essere accerchiata di gente (anche se a volte si necessita di stare un pò da soli!)
2- sono una persona estremamente istintiva (a volte anche troppo) ed il mio istinto, la maggior parte delle volte, non mi inganna e la prima impressione che ho di una persona non è sbagliata (ciò non toglie che possa cambiare idea)
3- da buona cancerina, sono dannatamente gelosa delle persone che amo
4- pur essendo determinata, ho bisogno di avere il sostegno morale delle persone che tengono a me e fortunatamente nella mia vita c'è qualcuno che crede in me e in quello che faccio!
5- sono generosa ed altruista ma tendo a dare agli altri molto più di quello che dovrei e... potrei
6- sono testarda come un mulo e non cedo... (a meno che non conosciate il mio punto debole ;-P)
7- l'unico modo per rilassarmi è lasciarmi sporcare la cucina

Detto questo non mi resta che assegnare anch'io questo premio a 15 blogger che credo lo meritino anche se probabilmente l'avrete già ricevuto da qualcun'altra perchè siete tutte davvero bravissime!


1- Fausta
2- Letizia 
3-  Teresa 
4- Silvia 
10- Marcella 
11-Lara
13- Cinzia 
14- Laura


Un maschietto in questa lista di donne non poteva mancare....


Ora non vi resta che ritirare il vostro premio, donarlo ad altre/i 15 blogger e non dimenticate di raccontare 7 cose su di voi.
Un abbraccio caloroso.

domenica 22 maggio 2011

Torta con le fragole

Ieri sono venuti a trovarmi i miei zii e stanotte sono rimasti a dormire qui. Non che abbia il tempo di annoiarmi con le due piccole pesti che ho "sfornato" (giusto per restare in tema), ma mi piace proprio tanto avere ospiti che girano per casa! Invito sempre tutti... Stamattina mi sono svegliata presto come al solito e fortunatamente Asia e Mattia mi hanno graziata rimanendo a letto fino alle 7.20!!! Mi sono messa a sbirciare tra i blog ed ho trovato questa splendida ricetta di Resy e non ho potuto che provarla subito. Talmente veloce da preparare che ne ho subito approfittato. Che bel risveglio per tutti, vedendo sul tavolo questa meraviglia!



Gli ingredienti per una tortiera da 26-28 cm sono questi:
2 uova intere
2 cucchiai di latte
75 gr di burro fuso e freddo
75 gr di zucchero
150 gr di farina 00
1 bustina di lievito
Per prima cosa imburrate ed infarinate una tortiera da crostata (meglio se già con il bordo "scavato" così non lo dovrete fare a cottura ultimata). Mescolate in una ciotola, uno alla volta, tutti gli ingredienti nell'ordine in cui li mo messi e versate il composto nella tortiera. Infornate a 170° per 15 minuti. La ricetta di Resy prevedeva il forno ventilato a 175° ma con questo tipo di cottura non mi trovo tanto bene... Ognuno si regola in base al proprio forno! Ora che il dolce è cotto, capovolgete la tortiera su una gratella e fate raffreddare.
Nel frattempo preparate la crema pasticcera con 1/4 di litro di latte, 2 tuorli, 2 cucchiai di zucchero, 2 cucchiai di farina e scorza di limone grattugiata.
A questo punto non resta che bagnare la torta a piacere (io ho usato latte e Nesquik), spalmare la crema pasticcera sulla torta e guarnirla con frutta a piacere, come una crostata!
Con questo dolce partecipo a "Tutti a raccogliere le fragole!!!" de La cucina di Irina


sabato 21 maggio 2011

Oggi la festa di compleanno di Jessica ed Eros


Per l'ottavo compleanno della nostra amica Jessica abbiamo preparato questa buonissima torta (e quando parlo al plurale significa sempre che ho usufruito dell'aiuto della piccola grande Asia)... peccato che non potremo assaggiarla tutta intera! Ma secondo voi si può esimersi da un piccolo "peccato di gola" mentre si prepara una torta così!?!?!?
Ce l'hanno commissionata ieri mattina (io lavoro fino alle 14.00) e la festa è oggi pomeriggio. Veramente le torte erano due ma la seconda (quella per Eros) mi sono dimenticata di fotografarla!!! Ma dove ho la testa!?!?!?!?
Ma torniamo alla torta in questione.
Ieri pomeriggio ho preparato il pds con le dosi per 6 uova ed ho aspettato che si raffreddasse. Ho preparato la panna per la crema chantilly ed ho messo le fragole a macerare con zucchero e limone. Stamattina, mentre tutti ancora dormivano, ho ricavato due dischi dal pds, ho bagnato il primo con la mia crema di limoncello diluita con acqua e l'ho ricoperto di crema chantilly. Poi un bello strato di fragole ben sgocciolate dal loro sughetto. Ho coperto tutto con il secondo disco di pds e via di nuovo con la bagna di limoncello e la crema chantilly. Il tempo materiale per qualche decorazione magari più carina non l'ho avuto, ma sono contenta ugualmente del risultato. Le lettere sono in MMF bianco e colorate con il mio amato pennellino con un pò di colorante liquido rosso (che ovviamente poi si tramuta magicamente in fuxia) diluito con grappa. Con il cioccolato che mi era rimasto dalla torta di Eros ho bagnato le fragole.
Anche se le altre concorrenti in gara hanno fatto decisamente di meglio (e me ne rendo perfettamente conto), con questo dolce partecipo comunque al 1° Concorso a premi de la Piccola Bottega dello Zucchero Decora il tuo Dolce

Infondo, è o non è questo un un concorso destinato soprattutto ai principianti senza attrezzature professionali di alcun genere? Per questa creazione ho usato solo il mio pennellino e le formine del Didò dei miei super-bimbi (di cui ovviamente ne mancavano una valanga). Per fare la I ho usato la T e per fare la S la J!!! E si vede...
Un bacio fragoloso a tutti!

venerdì 20 maggio 2011

Mousse al caffè


Ed ecco un'altra ricettina veloce veloce con cui ho pensato di partecipare al contest "I love Coffee"
Dopo ogni pranzo (o cena) il caffè ci sta sempre, ma con il caldo di questi giorni, poca voglia di mettere la moka sul fuoco... A dire il vero ci starebbe sempre anche un buon dolcetto... Ecco allora che ho pensato di preparare questa golosa mousse al caffè.

Gli ingredienti sono semplicissimi: (dosi per 12-14 tazzine da caffè)

200 gr di cioccolato fondente (io al latte)
100 gr di zucchero (50 per il cioccolato al latte, ma si può ometterlo)
2 tazzine di caffè
2 uova
250 gr di mascarpone

Mettete il cioccolato a sciogliersi in un pentolino con lo zucchero e il caffè caldo. Nel frattempo montate a neve gli albumi. Versate il cioccolato ormai sciolto in un recipiente (meglio se di acciaio) e rigirate un pochino per farlo raffreddare più velocemente. Aggiungete i tuorli ed il mascarpone e sbattete il tutto con una frusta e poi incorporate delicatamente gli albumi (con il solito movimento dall'alto al basso). 
Versate la mousse nelle tazzine (io per bere il caffè uso i bicchieri in foto, che normalmente al bar ti danno per l'amaro) e lasciate riposare in frigo almeno un paio d'ore. Decorate giusto appena prima di servire.

giovedì 19 maggio 2011

Torta di mais con crema al caffè




Questa ricetta l'ho trascritta sul mio famoso quadernetto qualche tempo fa e purtroppo non ne ricordo la fonte originale... Per questo mi scuso se risulta "rubata" a qualcuno!
Da buona "polentona", mi è sempre piaciuta la farina di mais e ricordo che quando ero piccola, una vicina di casa (bravissima cuoca e che qualche segreto fortunatamente me l'ha insegnato) preparava sempre delle ottime crostate aggiungendo alla frolla della farina di mais. Era davvero ottima! Quando casualmente ho trovato questa ricetta non ho potuto che farla MIA SUBITO!!!

Ma torniamo al dolce...

Ingredienti:

110 gr di burro
200 gr di zucchero
3 uova

160 gr di farina di mais (fioretto)
210 gr di farina bianca
una bustina di lievito
una bustina di vanillina
un pizzico di sale.

Per la crema:
200 gr di caffè
50 gr di latte
2 tuorli
125 gr di zucchero
25 gr di farina.


Unite lo zucchero al burro fuso, mescolate bene e poi aggiungete le uova e le farine setacciate con il lievito, la vanillina e il sale.

Foderate una tortiera con cerchio apribile con la carta forno e trasferiteci il composto. Accendete il forno a 180° lasciando riposare la torta circa un quarto d’ora prima di infornarla per circa 30 minuti.

Mentre la torta cuoce, sbattete in un pentolino i tuorli con lo zucchero, aggiungete anche la farina e poi a filo il latte e il caffè che avrete precedentemente scaldato.

Mettete sul fuoco il pentolino e mischiate finchè la salsa non è addensata. 

Con questo dolce partecipo a "I love Coffee"


domenica 15 maggio 2011

E per cena...

Questo week-end è stato decisamente dedicato ai piatti veloci... quello di stasera anche di più. Adoro usare le mie piante aromatiche per insaporire i piatti ed il timo ci sta proprio bene sul pesce. Da quando ho iniziato ad usarle ho quasi detto addio al sale...
Per questo sfizioso piatto ho tagliato le patate a fette non troppo spesse e le ho messe a rosolare in padella con pochissimo olio e il timo. Dopo aver creato la crosticina da entrambi i lati ho aggiunto un pò d'acqua e le ho coperte un paio di minuti. Appena le patate si sono leggermente ammorbidite ho aggiunto i filetti si merluzzo e ho cotto tutto ancora per 5 minuti.

Torta di mele dello zio Mario

Stamattina io e i miei scuccioli eravamo a casa da soli e, cosa fare!? Non c'è di meglio che fare una soffice torta... 
Abbiamo preso il quadernetto delle ricette ed Asia ha iniziato a cercare, finchè... "Mamma, facciamo la torta di mele!". Tra me e me ho pensato "Pfiuuuu, la fortuna mi assiste, ne ho comprato giusto una valanga ieri!!!!". Questa è la ricetta di mio zio Mario ed è stata la prima torta che ho fatto nella mia vita. Essendo quindi un dolce "storico", la so a memoria, ma l'ho fatta leggere a lei mentre insieme preparavamo le varie ciotoline con gli ingredienti. 
2 uova 
100 gr di zucchero
100 gr di burro
200 gr di farina
4-5 mele
1 bustina di lievito
1 cucchiaio di grappa 
Mentre ho sbattuto le uova con lo zucchero, Asia ha messo a sciogliere il burro nel microonde che ho poi aggiunto al composto di uova e infine ho amalgamato la farina setacciata. Ho unito all'impasto la grappa e mentre Asia sbucciava le mele tagliandole a spicchi, io le tagliavo a dadini e... Mattia se le mangiava prima che arrivassero nella ciotola!
Nel frattempo ho acceso il forno a 170° e ho infornato la nostra delizia per 45 minuti.
Appena Mattia si sveglierà dal riposino pomeridiano ne mangeremo una bella fetta ciascuno.... qualcun'altro ne vuole prima che finisca!?!?!?


Fusilli al pesto di zucchine

Ieri sera ho fatto tardi come al solito! Mi sono persa a giocare in giardino approfittando del sole che sapevo oggi sarebbe mancato... :-(
La pasta in questa casa è sempre gradita, allora ho messo a bollire l'acqua e... ooops come la condiamo?
Ho aperto il frigo e sono stata richiamata da 2 zucchine fresche e mi è venuta l'ispirazione. Il pesto piace molto ai miei bimbi ma sono abituati bene con l'originale genovese che ci porta un amico che abita lì! Allora ho pensato di rivisitarlo: ho quindi  lavato le zucchine, le ho tagliate a pezzetti e messe nel mixer con qualche fogliolina di basilico, qualche fogliolina di menta, una macinata di pepe, una presa di sale, una manciata di pinoli e qualche bella cucchiaiata di parmigiano. A filo ho aggiunto l'olio evo fino a raggiungere una consistenza abbastanza morbida. 


La foto non rende abbastanza ma vi assicuro che la soddisfazione è stata tanta!!!

Nuova pagina

Quanto ieri ho pubblicato la ricetta della "Natalina" non ero molto convinta di quello che avevo scritto. Per me era chiaro perchè lo faccio da anni, ma immaginavo che avrei creato dubbi. Ho quindi pensato di creare una pagina dedicata a questo liquore che aggiornerò ad ogni aggiunta, così da dimostrarne la semplicità. 
Avrei dovuto fare un passo-passo ma ormai partirò da metà...
Un abbraccio a tutte

sabato 14 maggio 2011

Da oggi il via alla "Natalina"

Oggi finalmente mi sono decisa... è giunto il momento di pensare al... Natale. Starete sicuramente pensando che è un pò prestino (e non posso neanche darvi torto) ma bisogna prendersi per tempo!
Questo liquore si inizia a preparare a maggio e sarà pronto a Natale: ecco perchè ha questo nome.

Partiamo dagli ingredienti:

250 cc di acqua 
500 cc di alcool a 90°
300 gr di frutta fresca
150 gr di zucchero

Si inizia con il far bollire l'acqua. Si fa raffreddare e poi si versa in un recipiente di vetro con chiusura ermetica abbastanza capiente (io ne uso uno da 4 lt).
Poi si versa l'alcool ed... ecco il bello:

a MAGGIO si mettono le FRAGOLE
a GIUGNO si mettono le CILIEGIE
a LUGLIO si mettono le ALBICOCCHE
ad AGOSTO si mettono i MIRTILLI
a SETTEMBRE si mettono le PRUGNE
ad OTTOBRE si mette l'UVA

Usate frutta fresca e non troppo matura e tagliatela a pezzi per quanto possibile regolari. Ricordatevi che ad ogni aggiunta di frutta ne consegue anche una di zucchero. L'importante è aspettare almeno 15 giorni tra un frutto e l'altro. Ovviamente questa è la "ricetta base" che mi ha dato una cara signora ex vicina di casa, ma potete mettere la frutta che più vi piace.
Non dimenticate di agitare il recipiente sia subito dopo aver aggiunto la frutta per far sciogliere lo zucchero, che ogni qualvolta vi ricordate!!!

Il giorno di Natale, dopo il sontuoso pasto, ci sarà un buon digestivo alla frutta da offrire ai vostri ospiti.
Che altro dire... se vi va, buon lavoro!

Pomeriggio in cucina

Visto il successo di ieri, mentre Asia oggi pomeriggio faceva i compiti, ho pensato bene di fare altri cioccolatini,  ma non avevo voglia di passarli nei pirottini e farli ripieni, così ho versato nel cioccolato temperato una busta di mandorle a lamelle. Ho mescolato per bene e poi, con l'ausilio di 2 cucchiaini, ho fatto dei piccoli mucchietti appoggiandoli su una placca rivestita di carta forno. 
Mentre aspettavo che si rassodassero in freezer ho fatto la pasta brisee, ho cotto a vapore gli asparagi e infine li ho lasciati ben raffreddare e asciugare su carta assorbente.
Poi è arrivato Mattia dal nido e "la pacchia" è finita: ho passato quasi 2 ore con cane, rana e girini, galline e pulcini e conigli (ormai il mio giardino sembra uno zoo!) ed il tempo è volato.
Era quasi ora di cena e non avevo ancora preparato niente!!! Aiuto....
Sono corsa in cucina, ho acceso il forno, ho steso la pasta, ho affettato la pancetta e la mozzarella e ho preparato degli involtini perchè fanno decisamente prima a cucinarsi della torta salata... e dopo 20 minuti ecco cos'ho sfornato


mercoledì 11 maggio 2011

ATTENZIONE AL COPYRIGHT

Ho appena appreso la notizia dal blog di Francesca "Dolci Golosità" e sono davvero sconcertata e anche un pò preoccupata. In effetti anche il mio blog si chiama "Peccati di gola" che è assolutamente un "modo di dire comune". 

Ormai tutte sappiamo che "rubare" immagini e/o ricette altrui spacciandole per proprie non si può fare, ma non credevo che il nome del blog potesse in qualche modo causare danno ad aziende con marchio registrato! 
Crysania col suo blog ''Farina del mio sacco'' sta vivendo una situazione spiacevolissima e chiede l'aiuto di noi blogger per sostenerla e soprattutto per evitare che la stessa cosa capiti ad altri!
Per questo motivo:

BLOGGER UNIAMOCI


Copio ed incollo l'ultima parte del post di Crysania:


INFORMATEVI E FATE ATTENZIONE A TUTTO CIO' CHE PUBBLICATE.
PRIMA DI NOMINARE IL VOSTRO BLOG FATE UNA RICERCA SUL SITO DELL'UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI E VERIFICATE CHE NON ESISTANO MARCHI REGISTRATI. 
IL LINK E' QUESTO.
FATE ATTENZIONE AD OGNI IMMAGINE CHE PUBBLICATE, E PER OGNI TESTO O RICETTA CITATE SEMPRE LA FONTE.

martedì 10 maggio 2011

Cioccolatini ripieni

Oggi pomeriggio è venuta un'amichetta di Asia e mentre giocavano in giardino ho pensato bene di ottimizzare il tempo per fare dei cioccolatini. Era da un pò che pensavo a cosa fare di tutto il cioccolato rimasto da Pasqua. Con due bambini in casa chi non ha cioccolato conservato!?!?!? 
Dunque... il cioccolato c'è ma gli stampini?!!?!? Sapevo che da qualche parte, ben nascosti, ci dovevano essere dei mini pirottini e dopo aver messo anche Mattia alla ricerca... eccoli!
Ho messo a sciogliere il cioccolato a bagnomaria e con il cucchiaino in silicone di Mattia di quando era piccolo (come se adesso fosse grande!!!), ho foderato i pirottini creando dei cestini e li ho fatti rapprendere in freezer 5 minuti. Poi ho ripetuto l'operazione e mentre aspettavo che si rassodassero per la seconda volta ho preparato il ripieno. Ho semi-montato un pò di panna e ci ho aggiunto del cocco disidratato creando una pastella densa e l'ho messa nei cestini  schiacciandola un pò e tenendomi comunque sotto il bordo. Infine ho rivestito i cioccoaltini, ancora per due volte, la seconda livellandoli con la lecca.


Questi sono quelli rimasti, ma credo proprio che domani mattina spariranno magicamente!!!

domenica 8 maggio 2011

E non poteva mancare un dolce per la mamma...

Oggi giornata pesantissima: tra il mal di testa che mi perseguita da giorni, i crampi alla pancia e i bambini nevrotici (avranno preso dalla mamma?!!?!?!?) credevo proprio di non farcela a preparare una sorpresina per la mia mamma e invece..... Con l'aiuto della piccola grande Asia ho sfornato queste piccole ma gustosissime delizie: facili, veloci e di grande effetto! 


Gli ingredienti per questi squisitissimi e sofficissimi muffin sono:

300 gr di farina 
1 bustina di vanillina
150 gr di zucchero
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
2 uova intere
60 gr di burro fuso
200 gr di latte

Setacciare in una terrina la farina e il lievito, aggiungere la vanillina, lo zucchero, il sale e mescolare.
In un'altra terrina sbattere le uova, aggiungere il burro fuso e il latte. Unire a cucchiaiate a quest'ultimo composto la farina e mescolare velocemente.
Mettere l'impasto ottenuto nei pirottini ed infornare a 170° per 35-40 minuti, dipende dal forno (cmq la prova stecchino funziona sempre!)

Ovviamente per un'amante del cioccolato come la mia mamma, ho spezzettato del cioccolato bianco e l'ho inserito nell'impasto, ma si possono aggiungere anche pezzetti di mela o mirtilli.

Come decorazione perchè non strafare con una spumosa mousse al cioccolato!?!? Direi che è stata un'ottima idea, graditissima soprattutto!

Di nuovo auguri a tutte le mamme!



Auguri a tutte le mamme!



Dedico questa canzone alla MIA MAMMA... ti voglio tanto bene!
Non te lo dico mai ma... "la mia canzone mia più bella sei tu!!!!!"


sabato 7 maggio 2011

Nuova collaborazione CARAMELLANDIA

Se ieri la giornata era iniziata bene, oggi mi è andata anche meglio! 
Da un pò di tempo sono alla ricerca di negozi on-line che forniscano tutto il necessario per la mia passione per le torte decorate e mi sono imbattuta in un sito davvero interessante:

Mi si è letteralmente aperto un mondo.... c'è di tutto e di più, dai fiori in ghiaccia a quelli in zucchero o in cialda, tutti i coloranti in polvere, gel, glitterati e persino spray, tutti gli utensili necessari dalle tortiere agli stampi per le decorazioni... In altre parole tutto quello che cercate qui lo trovate!



Lo staff mi ha inoltre comunicato che da un pò di tempo è partita una nuova iniziativa "una ricetta al giorno", dove pubblicano con cadenza settimanale, una migliore selezione delle ricette tratte dai blog con cui collaborano.
Fantastico direi... 

Ah, dimenticavo di dirvi che, se al momento dell'acquisto scrivete nelle note di essere lettrici/tori del mio blog, otterrete uno sconto del 10%Vi consiglio vivamente di passare a dare un'occhiata!


Il bloggatore

Ieri la giornata è iniziata bene... la mia nuova amica Dadra, con il suo post, mi ha fatto conoscere "IL BLOGGATORE",  un aggregatore di feed on line (un blog che riunisce altri blog, rigorosamente di cucina)! Davvero una bella scoperta anche perchè GRATUITAMENTE, ad iscrizione avvenuta, si ricevono ogni giorno newsletters contenenti 20 notizie gastronomiche. Inserendo poi nel nostro blog antipixel e banner de "il bloggatore" i nostri contatori aumenteranno, perchè verremo automaticamente inseriti nella SUA lista dei blog iscritti (e se ne possono scoprire altrettanti di davvero interessanti!).

Vi consiglio pertanto di passare a dare un'occhiata... una volta tanto che non costa nulla!!!!



lunedì 2 maggio 2011

Bavaglino rosa

Ieri dopo pranzo stavo malissimo, un mal di testa da non crederci. Non ho fatto in tempo a mandare giù l'ultimo boccone che ho sparecchiato di corsa la tavola sotto gli occhi a dir poco allucinati dei miei bimbi e di mio marito.  Mi sono presa il mattarello, la pdz avanzata qualche giorno fa, la maizena, la rotella tagliapasta e.... dopo mezz'oretta il mio mal di testa è passato! Ecco cosa c'era che non funzionava, dovevo "sfornare" qualcosa per rilassarmi.



Che soddisfazione sentire il mio ometto dirmi... "bavaglino, mio!?!?!?"
Sono proprio soddisfatta!

domenica 1 maggio 2011

Ancora fiori...

Anche se i miei fiori non sono ancora perfetti me ne sono stati richiesti 40! Mi sono messa all'opera in attesa di ricevere i colori che ho ordinato e tutto sommato stanno venendo anche bene.... Da autodidatta direi che non mi posso proprio lamentare! Voi che ne dite? Ormai la pdz ed io non abbiamo più segreti. ;-P


 Gli unici colorati!




Invece per la torta di Pasqua ho usato i fiorellini del mio giardino che non assomigliano ancora a quelli che faccio io, ma mi sto impegnando!


Ecco allora che ho creato questo topper di cui vado decisamente fiera: