sabato 28 aprile 2012

Torta soffice con pere e cioccolato

Buon sabato!!! Finalmente dopo tanto salato oggi sono a proporvi un dolce davvero buono ed utile a smaltire gli ultimi residui di cioccolato delle uova di Pasqua!!! La ricetta me l'ha data la mia cognatina Monica, presa da un giornale, ma non so dirvi il nome (se qualcuna la riconoscesse e me lo dicesse...). Avevo già provato questa versione, ma risultava decisamente troppo pesante, mentre questa è davvero super-soffice. 

quanto son belli i miei gerani!?!?

Ingredienti:
250 gr di farina
3 uova
200 gr di yogurt pere e gocce di cioccolato (in origine ricotta setacciata)
200 gr di zucchero
100 gr di burro
1 bustina di lievito
80 gr di cioccolato
2/3 pere mature
1 bicchierino di rhum (facoltativo)
zucchero a velo q.b.

In una ciotola montate le uova, a temperatura ambiente, con lo zucchero fino a far diventare il composto bello gonfio e spumoso. Aggiungere poi il burro morbido sbattendo sempre con le fruste. Con l'aiuto di una spatola in silicone amalgamate lo yogurt (il mio era prossimo alla scadenza e mi sembrava adattissimo a questo dolce) o la ricotta precedentemente setacciata. Fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria o nel microonde e quando sarà leggermente raffreddato unitelo al composto. Amalgamate poi la farina ed il lievito, anch'essi precedentemente setacciati aggiungendo anche la polpa di una pera tagliata a dadini.
Sbucciate anche le altre due pere, detorsolatele, tagliatele a spicchi e se vi piace fatele insaporire nel rhum (io non l'ho fatto perchè la dovevano mangiare i miei bimbotti).
Versate il composto in una tortiera (meglio se a cerchio apribile) leggermente imburrata ed infarinata, disponete le fettine di pera come più vi piace e fate cuocere per 45 minuti nel forno preriscaldato a 170° (anche qui vale sempre la prova stecchino).

Con questa ricetta partecipo al contest di Scamorze ai Fornelli


Buon appetito ;-)

mercoledì 25 aprile 2012

Cannelloni di crepes

Oggi 25 Aprile, giorno di festa, finalmente il sole si è fatto vedere e... altra giornata all'insegna del giardinaggio. Sono proprio stanca! Ci metto giorni a togliere l'erba dalle aiuole e quando penso di aver finito devo ricominciare dall'inizio. Almeno siamo stati all'aria aperta ;-)
Alle 4 ero esausta e mi sono sdraiata al sole e sul più bello lui che fa!? Se ne va: davvero SIMPATICO!!!
Quindi siamo rientrati, ci siamo messi sul divano a guardare "la vera storia del Gatto con gli stivali" ed io sono crollata (eh... non ho mica più vent'anni!!!)
Mi sono svegliata alle 6 e Mattia aveva fame... che strano! Nel frigo c'era il deserto del Sahara, per fortuna non per il caldo. Nel freezer una vaschetta della salvezza... il ragù fatto la settimana scorsa. Subito nel microonde a scongelare. Una buona pasta al ragù salva-fame non fa di certo male...
Peccato che i miei cuccioli non avessero affatto voglia di pasta ma di pasticcio, o lasagne o come preferite chiamarle!
Hahaha... (risata isterica) Sicuro che a quell'ora mi mettevo a fare la pasta!!!
In frigo avevo uova, latte e burro, in dispensa la farina... detto fatto preparate le crepes.
Ho fatto sciogliere nella padella antiaderente del burro e l'ho fatto leggermente raffreddare mentre in una ciotola ho sbattuto 3 uova con 500 ml di latte. Ho aggiustato di sale e pepe e con una frusta a mano ho amalgamato 250 gr di farina. Alla fine ho aggiunto il burro intiepidito ed ho cotto le crepes versando un mestolo di composto alla volta nel padellino in cui avevo fatto sciogliere il burro.
In una ciotola ho mescolato al ragù della besciamella (fortuna che il mio maritino, sbagliando, me ne aveva comprata una confezione qualche settimana fa), una grattatina di noce moscata e del grana grattugiato.
Ho cosparso ogni crepes con il ragù, aggiunto un paio di fettine sottili di prosciutto cotto, arrotolate e disposte nella pirofila. Le ho infine cosparse con uno strato di ragù e grana ed ho lasciato gratinare in forno caldo a 200° per 15 minuti....


Buonissime! Asia e Mattia sono riusciti a mangiarne una intera a testa, io la seconda non sono riuscita a finirla ma l'ho messa da parte per il pranzo di domani, sempre che non decida di fare lo spuntino prima di andare a nanna... ;-)

Con questa ricetta partecipo al contest di dauly


Buona notte!!! Il cuscino mi chiama..


lunedì 23 aprile 2012

Ricicliamo le uova di Pasqua

Buon lunedì a tutti; spero che il vostro sia decisamente meglio del mio! Oggi mi sento un pò giù: al lavoro non ho avuto affatto una bella giornata e continua ad esserci questo brutto tempo che di sicuro non mi aiuta ad essere di buon umore. Per fortuna quando sono rientrata a casa ho trovato ancora qualche pezzetto di cioccolato! Non è servito molto a risollevare l'umore, ma meglio di niente...
Con due bimbi in casa, avevo ancora una scorta abbondante di cioccolato ed ho deciso di smaltirne un pò facendo una specie di kinder cereali.

Ingredienti:
cioccolato
mars (facoltativo)
farro soffiato (o riso soffiato)
Dosi: fate voi, in base ai vostri gusti

Ho fatto sciogliere nel microonde il cioccolato spezzettato e 2 mars ed ho poi aggiunto una confezione di farro soffiato (ottimo anche il riso). Dopo averlo ben mescolato, ho rivestito una teglia con il bordo leggermente rialzato di carta forno ed ho versato il composto cercando di livellarlo con la spatola. L'ho coperto con un altro foglio di carta forno e con l'aiuto del mattarello l'ho spianato per dargli una forma pressoché regolare.
Dopo un'oretta in frigo l'ho tagliato a quadretti.
Avendone avanzato un pò ho pensato di fare anche dei cioccolatini, usando uno stampo in silicone: belli un'altra cosa, ma buoni sicuramente!!!


Con questa ricetta partecipo al contest di Scamorze ai Fornelli


Alla prossima, sperando arrivino giornate meno pesanti! Baci baci

venerdì 20 aprile 2012

Uova e asparagi

Finalmente è arrivato il periodo degli asparagi: quanto son buoni e quanto fanno bene!!!
Noi siamo fortunati, abbiamo l'asparago di Bassano che è favoloso e quando ieri il mio papà me ne ha regalato uno splendido mazzo, appena raccolti, io ho subito preparato una cenetta deliziosa. 
Semplice semplice, veloce veloce, ma strepitosamente buona!
Ingredienti?! Uova e asparagi! ;-)
In una pentola piena d'acqua ho messo a cuocere 12 uova e al raggiungimento del bollore le ho fatte cuocere per un'altra decina di minuti.
Nel frattempo ho spellato gli asparagi con il pela patate, ho tagliato il pezzettino finale più duro e li ho fatti cuocere a vapore nella pentola a pressione per 10 minuti dal classico fischio.
Dopo aver fatto leggermente raffreddare le uova sotto l'acqua fredda, le ho sgusciate e tagliate a metà.
Impiattato cospargendo il tutto di sale, abbondante pepe nero macinato fresco e olio evo.


Ovviamente questo era il piatto di Asia... il mio e quello di mio marito erano decisamente più abbondanti!!!
A me piace mangiarli così, ma c'è a chi piace ridurre le uova in poltiglia con la forchetta, tagliare a pezzetti gli asparagi e condire con sale, pepe, olio ed un goccio di aceto balsamico!
A voi la scelta... sta di fatto che ne mangerei un piatto anche adesso.

A presto, un bacio! ;-)

martedì 17 aprile 2012

Gnocchi alla romana... rivisitati

Oggi finalmente c'era il sole e ne abbiamo approfittato per fare una passeggiata e raccogliere dei favolosi "bruscandoli", ovvero i germogli di luppolo selvatico. Con tutta l'acqua di questi giorni ce n'erano davvero tantissimi ed abbiamo fatto un'abbondante scorta. 
Arrivati a casa li ho messi in acqua e bicarbonato per pulirli bene e siamo usciti di nuovo a sfamare le bestiaccie... In men che non si dica sono arrivate le 18.30... TARDISSIMO, tenendo conto che i miei scuccioli alle 20.30 vanno a nanna!
Ero quasi in panico... ricetta veloce, ricetta veloce... apro la dispensa... ricetta veloce, ricetta veloce..... c'è il semolino! Eureka... faccio gli gnocchi alla romana... e i bruscandoli?!
Metto a bollire l'acqua e poi ci tuffo una manciata di erbette fresche per 5 minuti, giusto il tempo che si ammorbidiscano.
Intanto metto sul fuoco anche un litro di latte, salo e quando inizia a bollire verso a pioggia 250 gr di semolino, mescolando sempre con una frusta a mano. Faccio cuocere un qualche minuto finchè non rassoda e poi metto da parte a raffreddare leggermente.
Nel frattempo taglio a pezzettini i bruscandoli e li passo per un paio di minuti in un padellino antiaderente con del burro, aggiustando di sale e di pepe. Poi taglio a cubetti 3 pezzettoni di formaggio Asiago fresco e verso tutto nel semolino, aggiungo circa 50 gr di burro e 2 tuorli d'uovo e mescolo energicamente con un cucchiaio di legno.
Preriscaldo il forno a 200°.
Stendo un pezzo abbastanza grande di carta forno sul piano precedentemente spruzzato con poca acqua (quel tanto che basta per far aderire la carta forno, in modo che non si stacchi) e ci verso sopra l'impasto dei miei gnocchi.
Con le mani inumidite appiattisco il composto e con l'aiuto di un ring ritaglio gli gnocchi e li posiziono nelle cocottine accavallandoli un pochino. Qualche fiocco di burro sparso, ancora qualche altro cubetto di Asiago ed inforno per 15 minuti.
Si mangiaaaaaaaaaa....

Non sono belli come quelli di Lia
 (la mia Sis ispiratrice), ma... ;-D

Con questa ricetta partecipo al contest di Max


Buona serata!!! Baci baci


lunedì 16 aprile 2012

Tiramisù alle fragole

Avete presente quando avete voglia di fare qualcosa, aprite il frigo e non c'è tutto quello che vi serve!? Ecco, a me è capitato ieri... per l'ennesima volta!
Avevo voglia di tiramisù alle fragole. Apro il frigo e: il mascarpone l'avevo quasi tutto usato per la crostata della mia amica Elisa, uova... solo due. Mi stavo demoralizzando. Poi in un angolino ho visto lo yogurt che tengo di riserva nel caso in cui Asia mi chieda la focaccia con la cipolla,  una confezione di panna fresca e il buonumore è tornato ;-)
Per prima cosa ho lavato bene le fragole, con l'aiuto della pinza depicciolatrice Tescoma ho rimosso i piccioli e le ho tagliate a pezzetti facendole macerare in una ciotola con abbondante zucchero semolato.
Ho montato la panna con poco zucchero vanigliato. A parte ho amalgamato il mascarpone, lo yogurt e della splendida pasta di fragole Saracino ed ho poi aggiunto la panna cercando di non smontarla troppo. Già al primo assaggio il gusto e la consistenza erano ottimi!
Ho poi bagnato leggermente i savoiardi nel latte di riso ed ho proceduto con gli strati terminando con uno strato abbondante di crema. L'ho lasciato rassodare qualche ora in frigo e prima di servirlo ho decorato ogni fetta con pezzetti di fragole e il loro sughetto!


A noi è piaciuto davvero tanto! Assolutamente da rifare ;-)

Anche con questa ricetta partecipo al contest di Isabella 


Un bacio grande e alla prossima!

domenica 15 aprile 2012

Risotto porro pancetta e zafferano e... premio!

Ciao a tutti, come state? Nell'ultimo periodo sono di nuovo latitante, ma non vi prometto più che tra poco tornerò attiva come prima, perchè tanto so che mi succederà qualcos'altro che mi impedirà di mantenere la promessa...
Quindi torno tra voi, di corsa per un saluto veloce e lasciarvi la ricetta del primo di oggi: un cremoso risotto con porro e pancetta.
Il risotto ci piace tantissimo ma, per la fretta dei giorni lavorativi, continuo a mantenerlo come preferenza per il pranzo della domenica, cercando di variare sempre e cercando anche di vuotare il frigo da quegli ingredienti che rimangono in un angolo in attesa di "momenti migliori".
In frigo avevo un porro che chiedeva pietà, voleva essere affettato finemente ed essere poi soffritto con un filo d'olio d'oliva. Perchè non accontentarlo!?
Eccomi allora alle prese con tagliere e coltello e dargli quello che voleva ;-)
Dopo averlo soffritto, ho aggiunto una macinatina di pepe nero e la pancetta. Quando tutto si è appassito ho versato il riso (non vi dico le mie quantità di riso, altrimenti mi direste, "alla faccia della dieta" hahahahaha), l'ho tostato e sfumato con mezzo bicchiere di vino bianco secco.
A parte avevo messo a scaldare dell'acqua nella quale avevo sciolto del dado vegetale (ovviamente home-made ma ora mi sovviene di non averlo mai postato, ma provvederò anche con questo).
Ho lasciato cuocere lentamente aggiungendo un mestolo di brodo alla volta, aspettando che si assorbisse completamente. Quasi alla fine ho aggiunto una bustina di zafferano e mescolato bene.
Una volta cotto, lontano dal fuoco ho aggiunto una noce (pesca) di burro, abbondante grana grattugiato ed ho mantecato.

Squisito....


Con questa ricetta partecipo al contest di Ely 



Questo post lo dedico alla mia grande amica Deby, non solo perchè anche lei è amante dei risotti, ma perchè ieri ha pensato a me assegnandomi questo premio


Non sono sicura di meritarlo molto, ma lo accetto con molto piacere! Il mio piccolo blog è nato per caso, tra una chiacchiera e l'altra con qualche amico. Non sapevo cosa stavo facendo e cosa mi aspettava. Non sapevo che sarebbe diventato un impegno sia nei miei confronti che verso quello dei miei adorati lettori. Non sapevo nemmeno che avrei conosciuto persone fantastiche con cui confrontarmi: alcune di voi sanno di avermi dato molto più di quello che mi sarei aspettata!

Dichiaro che i blog da me scelti rispettano le 5 regole del Premio "Il Blog Affidabile" disponibili a questa pagina. Essi sono pertanto una risorsa utile per gli utenti della Rete e meritevoli di essere conosciuti ad un pubblico più ampio.

1) Alessandra del blog I sognatori di cucina e nuvole
2) Cristina del blog La zucca capricciosa
3) Lia del blog Montagne di biscotti
4) Patrizia del blog Farfalle viola
5) Daniela del blog Love for food and photography

Un bacio e spero a presto ;-)

mercoledì 4 aprile 2012

Lonza al forno

Oggi vi propongo un secondo piatto di carne davvero squisito. Solitamente la lonza la preparo al latte, ma devo dire che questa versione ci ha decisamente soddisfatti tutti!
Dopo aver affettato sottilmente un porro e tagliato una carota a pezzi piccolissimi, li ho fatti appassire in una padella unta con un filo d'olio evo. 
Nel frattempo ho cosparso la carne con sale e pepe, l'ho massaggiata un pò, e l'ho poi sigillata nella padella facendola scottare da tutti i lati.
Con l'aiuto di un paio di pinze ho trasferito la carne in una pirofila da forno, avendo cura di non bucarla. L'ho irrorata d'olio d'oliva e l'ho infornata nel forno preriscaldato a 200°. Dopo mezz'ora ho girato la carne (sempre senza bucarla), l'ho bagnata con il fondo di cottura e l'ho rimessa in forno per un'altra mezz'ora, trascorsa la quale l'ho terminata di cuocere coprendola con un foglio di carta forno.


Ecco la lonza appena uscita dal forno!


Ho frullato nel mixer le verdure e il fondo di cottura della carne, creando una salsina non troppo cremosa. Mi piaceva l'idea di vedere comunque di che cos'era fatta! XD


Accompagnata da delle semplici patate prezzemolate ed un panino... OTTIMA!

Baci baci e alla prossima ;-)

lunedì 2 aprile 2012

Muffin fragole e banana


Che ne dite, non sono bellissimi così colorati!? Questi pirottini in silicone facevano troppo primavera e non ho resistito a comprarli...
Domenica pomeriggio ho preparato per la merenda dei bambini questi velocissimi muffins: neanche a dirlo che sono andati a ruba! Ne ha mangiati addirittura tre mio marito...
Ma passiamo subito agli ingredienti:

200 gr di farina 00
75 gr di zucchero vanigliato
1 cucchiaino di bicarbonato
1/2 bustina di lievito
1 uovo
75 gr di burro fuso e fatto raffreddare
200 ml di latticello (Ebbene si, di nuovo lui, il latticello. Da quando l'ho scoperto mi si è aperto un mondo e lo uso per tutti i miei esperimenti!)
fragole
banana

Per prima cosa tagliamo a pezzettini la banana e spruzziamola leggermente con del succo di limone per non farla annerire (io me ne sono dimenticata, ma il gusto era comunque ottimo).
Laviamo bene le fragole e con l'aiuto di questa pinza depicciolatrice Tescoma, puliamo le fragole, tagliamo anch'esse a pezzettini e facciamole insaporire con dello zucchero. 

Quando ho visto questa pinza devo ammettere di essere rimasta un pò perplessa: ero decisamente scettica sulla sua utilità, ma dopo averla provata posso assicurarvi che è davvero utilissima!

Come per tutti i muffins mettiamo in una ciotola tutte le farine ed in un'altra tutti i liquidi, poi amalgamiamoli senza mescolare troppo. Versiamo un cucchiaio d'impasto nei pirottini, mettiamo qualche pezzettino di frutta e copriamo con dell'altro impasto senza riempirli troppo e inforniamoli nel forno preriscaldato a 180° per 15-20 minuti (come al solito vale la prova stecchino)


Con questa ricetta partecipo al contest di Vane per il suo compli-blog


e al primo contest di Isabella, anche lei per il suo primo compli-blog


Provateli e non vi pentirete! Baci baci