mercoledì 29 agosto 2012

Sfoglia veloce

Buongiorno! Oggi è il mio ultimo giorno di ferie, domani si ricomincia e la voglia è proprio sotterrata chissà dove... Come vi avevo detto nel post precedente, la mia lista di cose da fare e soprattutto di cose buone da preparare era lunga ma non sono riuscita nel mio intento!
Una cosa che era da tempo che volevo provare è la sfoglia veloce di Vicky, sempre lei!!! :-)
Ho provato un paio di volte la sfoglia normale, ma le mie mani sono troppo calde ed il risultato è stato disastroso. Quando ho letto nel suo post che ci volevano 5 minuti, ho detto... beh, male che vada, io ne perdo solo 20! 
Passiamo quindi agli ingredienti:

250 gr di ricotta
150 gr di burro
2 cuchiaini di sale
250 gr di farina

Per il passo passo dei passaggi vi rimando sempre qui al suo blog.

Mettete nella ciotola la ricotta e il burro. Schiacciate tutto con la forchetta fino ad avere un composto sbricioloso, aggiungete il sale e poi, sempre con la forchetta, amalgamate anche la farina. Versate l'impasto sul piano di lavoro e compattatelo, rivestitelo di pellicola e mettete a riposare in frigo per 2 ore.
Trascorso il tempo di riposo riprendete il panetto, stendetelo formando un rettangolo e procedete con 3 pieghe consecutive. Avvolgetelo nuovamente nella pellicola e fatelo riposare in frigo per un'altra mezz'ora.
A questo punto la vostra pasta sfoglia sarà pronta per essere stesa e farcita come più vi piace ;-)

Io ieri ho fatto pulizia del frigo e della dispensa, quindi ho messo un pò di tutto. Complici i miei birbanti che guardavano le scadenze e dicevano "questo si!!" "questo no..."

Dopo aver bucherellato il fondo della sfoglia, l'ho riempita con sottilette, formaggio pecorino fresco tagliato a dadini, salame all'aglio tagliato a dadini, wurstel, funghi champignon e un'immancabile cipolla tagliata a fettine non troppo sottili. Poi ho sbattuto due uova con una macinata di pepe, un brick di panna da cucina e un pò di parmigiano grattugiato ed ho versato il tutto all'interno. L'ho ricoperta, con i ritagli di sfoglia l'ho decorata con qualche farfallina e fiorellino e l'ho poi spennellata con del tuorlo d'uovo sbattuto con poco latte.


L'ho cotta nel forno a 200° per 45 minuti....


Mi sarebbe piaciuto mostrarvi anche le foto senza tortiera e dell'interno, ma devo ringraziare la mia piccola peste per averle cancellate :(

Non proprio leggerissima per la cena, ma abbiamo fatto tutti il bis ed ora.... è finita! Mi toccherà rifarla per farvela vedere :-)

Alla prossima!

lunedì 27 agosto 2012

Pane cafone in pentola

Ormai le mie vacanze sono agli sgoccioli, il 30 si riparte e di tutto quello che avevo in mente di fare, non sono riuscita a fare nulla...
Avevo una lista di ricette da provare lunga quanto il Po, ma le mie giornate sono trascorse COME SEMPRE tra un intoppo e l'altro. A distanza di un anno esatto, proprio come era già successo, siamo rimasti senza acqua! 
Pensate di partire una bella mattina di metà agosto per passare una tranquilla giornata al mare coi vostri bimbi, combinarne di tutti i colori, riempirsi ovunque di sabbia, tornare a casa sognando una doccia rinfrescante, aprire il rubinetto e.... niente acqua! Un vero disastro...
Dopo una giornata così ci stava bene solo il letto, invece ho dovuto fare la bellezza di 50 km per portare i bambini in montagna dalla nonna!!!!!!! E ovviamente altrettanti per tornare....
La voglia di fare ti passa anche se non vuoi :-(
Ma finalmente l'idraulico venerdì pomeriggio ha risolto il problema e siamo andati a riprendere i nostri cuccioli, anche se poi Asia, quella monella, è rimasta ancora lì ed è tornata ieri per l'ora di cena!
Ieri mattina avevo pensato di prepararle la focaccia con le cipolle, la sua preferita, ma poi ho dirottato verso quella lista e.... il pane cafone ha preso il sopravvento!
Corro a casa di Vicky, lo ritrovo e mi annoto gli ingredienti... potevo farne a meno sono solo farina, lievito, acqua e sale! Poi passo alla ricetta.... panico quando leggo che ci vogliono ALMENO 14 ore di lievitazione!
Vabbhè, corro in cucina, prendo il cestello della mdp e verso in quest'ordine:

150 gr di pasta madre (io Bomber - il mio li.co.li) o 6/7 gr di ldb
350 ml di acqua (io 280/300)
480 gr di farina manitoba (io 450 + 50 00 perchè la manitoba era finita!)
2 cucchiaini di sale

Azionato il programma impasto alle ore 8, l'ho lasciato poi lievitare fino alle 16 e l'impasto arrivava quasi al coperchio. Non avevo proprio nessuna intenzione di aspettare oltre.... la curiosità era davvero troppa!
Tra un messaggio e l'altro con la povera Vicky, anima pia che ormai non mi sopporta più, ho deciso di fare le pieghe (difficili proprio come diceva lei perchè l'impasto è molto morbido) e l'ho fatto lievitare per altre due ore in una ciotola leggermente infarinata, chiusa con pellicola e coperta con un canovaccio.
Dopo un'ora e mezza ho acceso il forno a 250° ed ho inserito la pentola di acciaio con il coperchio per l'ultima mezz'ora di lievitazione del pane.
Dopo i 30 minuti ho abbassato la temperatura a 230°, ho versato l'impasto nella pentola, l'ho richiusa (che non si deve fare!!) e infornata per 35 minuti.
Mio marito era terrorizzato, controllava ogni 2 secondi il forno con la paura che scoppiasse tutto ! Io invece ero sicura che sarebbe andato tutto bene... Vicky è una certezza!
Dopo 35 minuti la magia... il pane è uscito dalla pentola in un battibaleno, senza nemmeno toccarlo, sotto gli occhi stupiti del mio maritozzo malfidente, andando a poggiarsi sulla griglia che ho poi infornato per altri 20 minuti e.... se vi piace il pane croccante questo fa proprio al caso vostro!


A dir poco delizioso! Con quelle due fette che mi sono avanzate dalla cena di ieri, credo proprio che oggi ci farò delle bruschette!!!!!!!!!! ;-)


Provatelo anche voi!!!

Baci baci

martedì 21 agosto 2012

Hello Kitty

E anche per oggi ho finito di torteggiare... fortunatamente questa era abbastanza semplice! La mia odiata Hello Kitty ce l'ha fatta a farsi fare.... hihihihi... Vabbhè ma per accontentare zia Simonetta, si può anche fare!
E per la prima volta ho fatto un fiocco... senza di quello non sarebbe Hello Kitty, giusto!?


Non è perfetto, ma tenendo conto che è il primo...

La torta un doppio pds farcito con una favolosa crema pasticcera alla vaniglia.


Niente di che, ma in quanto a gusto non c'è stato proprio nulla da ridire.

Finalmente domani vado al mare e mi rilasso almeno un giorno! Intanto vado ad infornare pizze e focacce da portare in spiaggia...

Baci baci

domenica 19 agosto 2012

Cestino di funghi

Oggi è il compleanno del mio papà ed ha deciso di andare a farsi un giro in montagna a cercare qualche fungo! Beh, il suo plum cake ai funghi è superlativo... quindi lasciamolo pure andare che poi qualcosina mi prepara ;-)
Ma giusto per scaramanzia, ho deciso di preparargli un bel cestino di funghi anch'io... ovviamente di zucchero!

La base è una sponge cake alla nutella, farcita con crema di mascarpone e nutella.
Per realizzare i funghi ed il manico del cestino ho usato una tecnica nuova, consigliata dalla mia nuova amica Stefania: prima ho modellato della carta stagnola, per dare più stabilità ai funghi ho inserito nel gambo uno stecchino di legno e poi li ho ricoperti con la pdz. Sono solidi ma leggerissimi!!! La cosa più complessa è stato l'intreccio del cestino, ma alla fine il risultato mi ha ripagata alla grande.





Che ne dite?! Ho quasi tratto in inganno pure Gianni... sembravano proprio funghi veri, se non per il profumo di cioccolato ;-)

Tanti auguri ancora al mio papà ^_^

domenica 12 agosto 2012

Buone vacanze


Con questa meravigliosa foto della mia amica Dany vi lascio per qualche giorno, non perchè vada da qualche parte, anzi... starò a casa a fare un pò di quelle cose che BISOGNA assolutamente fare in una casa grande con due bambini e qualche animale... Passerò comunque a trovarvi, anche solo per un saluto. Auguro a tutte buone vacanze. Riposatevi, rilassatevi che poi torna tutto come prima!

Un bacio

venerdì 10 agosto 2012

Briochine velocissime

Finalmente stanotte ha piovuto, un bel temporale con tuoni e lampi e stamattina.... una bella arietta fresca e pulita... quella giusta per accendere il forno! Non che il caldo mi abbia fermata in questi giorni, ma se le temperature me lo consentono, lo faccio anche più volentieri, no!?
Avevo nel frigo un rotolino di pasta sfoglia e ancora un pò di marmellata di pesche, ed ho pensato di preparare la colazione ai miei cuccioli.


Ricavate 8 triangoli dalla sfoglia, fate un taglietto nel lato più corto, e poggiate un cucchiaino di marmellata. Arrotolate, ponete sulla placca rivestita di carta forno, spennellate con poco latte, spolverizzate di zucchero semolato ed infornate. Senza preriscaldare il forno, inserite la teglia, accendete a 180° e impostate il timer a 20 minuti... Pronte!


Facciamo colazione in giardino!?

Con questa ricetta partecipo al contest di Lucy perchè quel cestino si può pure portare al mare...


Baci bacissimi!

giovedì 9 agosto 2012

Auguri D...(avide)

Fa caldo, caldissimo... e la pdz si scioglie solo a guardarla! Ma se Laura mi chiede una torta per suo compare, posso io non fargliela?! E poi niente di difficile, una tortina piccola per festeggiare in 4, con le manette e la pistola. Vi immaginate la faccia che ho fatto?!?! Mi ha dato la foto della sua pistola, una beretta (beh per me poteva pure essere una magnum e non avrei notato la differenza) e mi ha detto... fai tu!
Eh... ho fatto io, ma non proprio come volevo, o meglio... come al solito è diversa da come me l'immaginavo all'inizio! 
Un detto dice... mai lasciare la strada vecchia per la nuova.... e cavolo, sto detto è azzeccato. Volevo fare la pistola con la pasta di cereali, ma è stato un esperimento disastroso. Ma dagli errori s'impara e la prossima volta so come fare ;-)
Ma torniamo alla torta, una strepitosa sponge cake alla nutella, ripiena di crema pasticcera e stuccata con ganache al cioccolato bianco.

Per la sponge cake diametro 20 cm. (tutti gli ingredienti a temperatura ambiente):
220 gr di burro
180 gr di zucchero
4 uova
190 gr di farina 00
30 gr di fecola di patate
1/2 bustina di lievito
1 cucchiaio abbondante di nutella

Preriscaldate il forno a 180°. Montate nella planetaria il burro e quando sarà cremoso aggiungete anche lo zucchero. Poi amalgamate un uovo alla volta. Incorporate infine le farine setacciate e per ultima aggiungete la nutella.
Versate il composto nello stampo precedentemente imburrato, livellatelo ed infornate per 35-40 minuti (fate la prova stecchino).
Profumo e sapore davvero ottimi! Bella soda e compatta ma assolutamente per niente asciutta, infatti ero indecisa se bagnarla o meno, ma poi ho deciso per un goccio di latte e panna.

il taschino con l'iniziale

la beretta

la manetta... solitamente sono due, ma una l'ho persa, e pure le chiavi  ^_^


Che ne dite!?

Aspetto i vostri commenti ;-) Baci baci

martedì 7 agosto 2012

My cake design - parte seconda

Buon giorno!!! Siete pronte!?
Allora affrettatevi... correte nella mia pagina facebook, e cliccate MI PIACE sulla foto che ho pubblicato della prima copertina della nuova raccolta della DeAgostini "Crea & Decora i tuoi dolci - Cake design passo passo".


FINO AD ESAURIMENTO SCORTE, potrete ricevere in OMAGGIO il primo fascicolo!!!

... ma siete ancora qui!?!?!?

lunedì 6 agosto 2012

My cake design

Ormai il cake design ha spopolato anche in Italia e la DeAgostini è pronta a lanciare, a fine agosto, "Crea & Decora i tuoi dolci - Cake design passo passo", una raccolta che offrirà la possibilità di sperimentare e di immergersi in questa nuova arte per creare dolci per tutte le occasioni, ideali da condividere con la famiglia e gli amici, non solo per gustarli, ma anche per realizzarli, che a mio parere è la parte più divertente!

La copertina del primo numero in uscita il 28 Agosto

MANCANO 21 GIORNI
Non perdetevi la prima uscita!!!

Online trovate sia la  pagina Facebook che il sito dal quale potrete abbonarvi mantenendo il prezzo bloccato per tutte le uscite.

Ma tenetevi pronte... ho una sorpresa in serbo per voi!!!

A domani ;-)

Riso alla cantonese

In ricordo di una splendida serata passata in compagnia della mia comare Laura, tanti, tantissimi anni fa, a cena in un ristorante cinese, ieri sera l'ho invitata e le ho preparato il riso alla cantonese.
E' davvero facilissimo e velocissimo da preparare.
Premetto che non ho mai cucinato un piatto cinese e probabilmente se mi fossi degnata di cercare nel web, qualche indicazione l'avrei pure trovata, ma... ho voluto fare di testa mia!
Ingredienti:
riso basmati
piselli
prosciutto cotto
cipollotti
uova
Le quantità sono indicative, dipende da quanto appetito avete, ma è leggerissimo e farete sicuramente il bis ;-)
Per prima cosa lessate il riso per 8 minuti, scolatelo, sciacquatelo e fatelo raffreddare completamente.
Lessate anche i piselli senza scuocerli e fate raffreddare anch'essi. Tagliate a cubetti del prosciutto cotto e sbattete le uova in un piatto.
In una padella larga (meglio se avete una wok) soffriggete in poco olio di mais un paio di cipollotti, aggiustate di sale e pepe, aggiungete le uova sbattute e fate cuocere a fiamma alta rigirando continuamente.
Ora aggiungete il riso, i piselli ed il prosciutto cotto e continuate a mescolare fino a quando non si sarà tutto ben scaldato!
Sembrava proprio di essere al ristorante cinese... ma stavolta ero sicura di cosa stavo mangiando! ;-)



Per i bimbi ho preparato anche la salsa agrodolce... da versare sul riso.

1 bicchiere di acqua
1/2 bicchiere di aceto
1/2 bicchiere di zucchero
2 cucchiaini di maizena
3 cucchiai di passata di pomodoro
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro

In un pentolino versate l'acqua, l'aceto, il pomodoro e mescolate. Aggiungete allo zucchero i due cucchiaini di maizena, mescolate bene per eliminare i grumi ed aggiungete anch'essi nel pentolino. Portate a bollore mescolando spesso fino a far addensare la salsa.

Buon pranzo,良好的午餐

sabato 4 agosto 2012

Cheesecake al tiramisù

Dopo aver fatto un grossissimo buco nell'acqua tentando di fare, senza gelatiera, un (speravo) buonissimo gelato al tiramisù, mi sono intestardita di fare comunque un dolcetto da portare a casa della mia amica Roby, che ci ha gentilmente invitati a cena. Bello ogni tanto non dover preparare da mangiare per gli altri e trovare tutto pronto hihihi
Il disastroso esperimento mi ha talmente delusa che sono entrata nel panico. Ero arrabbiata nera e VOLEVO un tiramisù, ma non il classico!... Allora perchè non fare una fresca cheese cake senza cottura?! Direi proprio che l'idea è stata molto gradita!!!
Le dosi sono, come si suol dire, ad occhio ma credo di aver usato per la base circa 300 gr di biscotti al cioccolato, 120 gr di burro e un paio di cucchiai di panna.
Ho frullato nel mixer i biscotti a cui ho poi aggiunto il burro fuso e la panna.
Ho amalgamato bene con le mani per creare un impasto che stringendolo rimanesse compatto. Ho quindi foderato con la carta forno, precedentemente bagnata strizzata ed asciugata con un panno, uno stampo in silicone da 22 cm, ho versato il composto e con l'aiuto di un cucchiaio l'ho schiacciato bene, anche lungo i bordi, per creare il guscio.
L'ho fatto compattare bene in freezer per 20 minuti e nel frattempo ho amalgamato a 500 gr di mascarpone del caffè freddo ed un paio di cucchiai di zucchero a velo vanigliato.
Preso il guscio dal freezer, l'ho cosparso con l'aiuto di una spatola in silicone di ganache al cioccolato bianco  per impermeabilizzarlo e l'ho rimesso in freezer altri 5 minuti. Poi ho versato la crema al caffè, l'ho livellata un pò e l'ho infine spolverizzata di cacao amaro.


Un ottimo, veloce, fresco e cremoso dessert per finire in bellezza una gradevole serata tra amici.

Con questo dolcetto partecipo al contest di Imma


e quello di Vicky e Tina


Baci baci ^_^

giovedì 2 agosto 2012

Dai... rifacciamolo!!!

Si si si.... il mio li.co.li (alias BOMBER) gode davvero di ottima salute. Se col post precedente non ne ero ancora sicura, ora non ho proprio più alcun dubbio.
Ho provato a rifare il pane in cassetta, che ormai è ricetta super testata ed approvata, proprio con lui, il mio scoppiettante Bomber ;-)
Quante grandi soddisfazioni mi sta dando!
Ieri pomeriggio, appena rientrata dal lavoro, ho preso la mia mdp, ormai amica intima da quando il mio dito si è....ferito! Ma sto guarendo, la pelle è ancora un pochino fragile e qualche dolorino ce l'ho ancora, ma prevedo che tra poco tornerò ad avere le mani in pasta hihihi e sarà alto tradimento!!!!
Ho inserito in quest'ordine gli ingredienti nel cestello:

210 gr di licoli (rinfrescato la sera prima e di nuovo la mattina)
230 ml di latte a temperatura ambiente
1 cucchiaino di malto (questa volta di kamut, buonissimo)
250 gr di farina 00
200 gr di manitoba
3 cucchiai di olio d'oliva
10 gr di sale

Avviate il programma impasto. Al termine trasferite il panetto in una ciotola spolverata di farina, coperta con un panno umido, nel forno spento con la luce accesa, fino al raddoppio (a me ci sono volute un paio d'ore).
Poi, come di consueto, stendete la pasta con l'aiuto del mattarello, ma solo schiacciando, senza tirarlo, fino a formare un rettangolo. Bagnatevi leggermente le mani con dell'olio e passatele sulla superficie.
Arrotolate la pasta e ponetela nello stampo da plum cake precedentemente rivestito di carta forno.
Rimettete a lievitare in forno con la luce accesa e coperto con il panno umido finchè non avrà superato il bordo dello stampo. Ieri sera avevo un sonno tremendo quindi l'ho lasciato tutta la notte. Stamattina alle 5.15 era uno spettacolo.... peccato sia un pò sceso quando ho tolto il canovaccio che si era un pochino appiccicato :-(
Ho acceso il forno a 200° ed ho infornato per 30 minuti.
L'ho lasciato raffreddare un pochino e poi l'ho trasferito su una griglia completamente coperto con il panno leggermente umido.
La crosticina croccante che si era formata, al mio rientro dopo pranzo dal lavoro, era diventata morbida come tutto il resto del pane.


Il mio pranzo di oggi!? 4 fette di pane spalmate di una goduriosa crema di carciofi....


Uff... ma non posso nascondervi proprio niente!?!?.... Vabbhè le fette tagliate erano 5, una  è stata spalmata di nutella... hihihihi

Baci baci, a presto :-P

mercoledì 1 agosto 2012

Brioches al cioccolato

Eccomi qui di nuovo! E di nuovo con un lievitato... Ormai non mi ferma più nessuno: ho voglia di usare il mio Bomber e accendere il forno... sarò matta!?!?!? Ma no, dai... Sopporto volentieri il caldo se riesco a fare meraviglie del genere. Sono proprio soddisfatta ;-)
Quando Vicky ha pubblicato il suo licoli alla futta, mi ha fatto venire la voglia di brioches... Ho cercato nel suo blog una ricetta che facesse al caso mio... e ovviamente l'ho trovata!!! Fate un giretto anche voi, non ve ne pentirete ;-)
Dopo vari messaggi stressanti e richieste assillanti ho iniziato con l'impasto che differisce un pò dall'originale, ma il risultato è comunque ottimo!
Ho messo nel cestello della mdp:

120 gr di licoli
1 uovo leggermente sbattuto
80 ml di latte intero
50 gr di burro
40 gr di zucchero
200 gr di farina 00
100 gr di manitoba
1 fialetta di aroma alla vaniglia

Ho azionato il programma impasto (il mio dura circa 1 ora e 30 minuti) ed al termine l'ho lasciato ancora per un'oretta.
Poi ho estratto il cestello, l'ho coperto con pellicola trasparente. Nel frattempo ho fatto riscaldare per 5 minuti il forno a 35° ed ho inserito il cestello della mdp nel forno spento.
Sono andata a nanna e l'ho lasciato lievitare tranquillo.
La mattina era bello gonfio e soffice, l'ho steso con le mani sul piano infarinato, ho tagliato 10 triangoli ed ho formato le brioches riempiendole con un cucchiaino di Nocciolata RdA.
Le ho posizionate sulla teglia, le ho leggermente spennellate con del latte e le ho rimesse nel forno a lievitare.


Al lavoro ero un pochino in ansia... non vedevo l'ora di arrivare a casa per accendere il forno!


L'ho acceso a 180° per 30 minuti senza preriscaldarlo... in casa c'era un profumo dolcissimo...



Non vi dico il gusto!!! Provatele assolutamente.

Baci baci e alla prossima ;-)