domenica 31 marzo 2013

Quattro animovetti in cerca di nome....


Eccoli qui i miei animovetti.... tenerini!!!
Sono così carini che non credo riusciremo a mangiarli!!!

Ma per tenerli hanno bisogno di un nome ed a voi chiedo aiuto.... dai, spremete le meningi e trovate quello giusto ad ognuno di loro!






Vi aspetto con tante belle idee.

Baci baci e ancora Buona Pasqua

sabato 30 marzo 2013

Panini supersoffici al germe di grano e robiola

Avevo già provato a fare questi panini morbidi ed erano ottimi, ma quando ho visto questi altri, sempre da Morena, non ho potuto non provarli e vi assicuro che se li farete anche voi, rischierete di diventarne dipendenti. In quanto a sofficità sono una cosa sbalorditiva, per non parlare del gusto!!!
Li ho preparati un paio di settimane fa per la prima volta e sono diventati subito IL pane di casa! Ottimi per il pasto o per un buffet, ma eccezionali per la merenda da portare a scuola!

Ma vediamo subito gli ingredienti:
900 gr di farina manitoba
100 gr di germe di grano (la trovate nei negozi bio)
25 gr di lievito di birra fresco
500 ml di acqua
1 cucchiaino di malto di riso
200 gr di robiola
20 gr di sale
70 gr di strutto

Se anche a voi piace impastare a mano, setacciate le farine in una ciotola capiente, sbriciolate il lievito ed iniziate a mescolare con una forchetta aggiungendo gradatamente l'acqua tiepida. Aggiungete il malto di riso e la robiola ed impastate.
Quando l'impasto sarà bello liscio aggiungete il sale e, armate di olio di gomito, amalgamate poco alla volta lo strutto che avrete ammorbidito qualche secondo nel microonde.
Lavoratelo finchè non appiccicherà più alle mani, formate una palla e mettetelo nella ciotola a lievitare per almeno un paio d'ore (io lo lascio nel forno spento ma con la luce accesa, coperto con pellicola).
Trascorso il tempo di lievitazione, riprendete l'impasto, dividetelo nella pezzatura che preferite (io li faccio piccoli per comodità, quindi sui 40 gr), modellatelo e posizionatelo sulla placca rivestita di carta forno.
Distanziateli un pò perchè durante la seconda lievitazione cresceranno nuovamente.
Infornate a 200° per 15 minuti o, a seconda del forno, fino a doratura. Lasciate raffreddare su una gratella.


Una volta freddi, nascondeteli, o rischierete che spariscano in un batter d'occhio!

Baci baci, alla prossima

giovedì 28 marzo 2013

Torta di laurea

Ebbene si... da oggi abbiamo una nuova dottoressa in ingegneria...
E' la prima torta impegnativa che mi commissionano e credetemi che ho avuto momenti di sconforto perchè le cose non andavano come volevo io.... Ma sto sempre qui a lamentarmi.... e invece meglio che vi faccia vedere subito cosa ne è uscito.... a me il risultato finale piace molto... spero anche a voi!
La prima base è pds classico (diametro 35, con un super impasto di 15 uova!), bagna al latte e farcito con 2 strati di crema pasticcera alla vaniglia; la seconda una moretta farcita con 2 strati di crema al mascarpone e nutella con aggiunta di granella di nocciole.
Ed ora via con le foto... che non sono venute benissimo, ma se la smettesse di piovere ed uscisse un pò di sole, magari.....


Ma quanto mi piace questo effetto billow.... ed è piaciuto pure a Maggy, la sorella della festeggiata!


Riga, squadra e matita, indispensabili per il suo futuro lavoro.... ovviamente nell'immancabile cappello!


Eccola in tutto il suo.... peso! 



Un dettaglio del cappello


Le Lego, il gioco preferito di Jessica fin da bambina :-P

Ora scappo, come sempre.... stamattina al lavoro, oggi pomeriggio si iniziano i preparativi per la settimana prossima, per la Prima Comunione della mia piccola!

P.S. un abbraccio particolare alle mie tre più grandi sostenitrici.... vi voglio bene!

Buona giornata <3

sabato 2 marzo 2013

Effetto billow

Settimana scorsa è stato il compleanno di Lisa, o Lisabella, come la chiama il mio cucciolo ;-)
Ha voluto una tortina semplice per festeggiare il compleanno con pochissimi intimi.... ed ecco che ne è nata questa piccola chicca... di cui sono davvero fiera ed orgogliosa!
Questa tecnica (billow) mi affascina da tempo, ma non avevo mai avuto l'occasione di poterla mettere in pratica e quale occasione migliore se non questa?!
La base è un semplice pds con 2 uova (diametro 18), bagna con caffè al cioccolato e farcita con crema di mascarpone e nutella.






Spero piaccia anche a voi :-)

Baci baci