sabato 29 giugno 2013

Torta cinque sensi

La scuola è finita e Asia sta frequentando il grest con qualche compagno. Quale occasione migliore per conoscere gente nuova e fare qualcosa di diverso!? I lavoretti che mi sta "sfornando" sono davvero molto carini (vorrei scrivere stupendi, ma poi mi dite che sono di parte.... hihihihi)
E' la nostra prima esperienza di questo genere e ne siamo davvero entusiaste entrambe anche se, dall'8 di giugno, non ha ancora avuto un giorno di tregua!
Ad ogni modo, ieri sera, c'è stata la festa di chiusura della settimana appena passata: il programma era un film da vedere tutti insieme e poi una gara di torte. Potevamo noi non partecipare? 
L'unica cosa che sapevamo erano le categorie di premiazione: la torta più bella, la più buona e la più "grestosa". Non sapevamo nulla invece di come si sarebbe svolto il tutto, nè tanto meno che ci sarebbero stati dei veri e propri premi per ogni categoria e tanto meno l'assegnazione dei punti alla squadra vincitrice.
Il tema del grest di quest'anno sono i CINQUE SENSI e le squadre sono 8, i colori dell'arcobaleno più il bianco, la squadra di Asia... 
In gara c'erano una trentina di torte e noi avevamo il nr. 5

Bando alle ciance... passo alle foto ;-)
































... vince il primo premio "la torta più grestosa"... il nr. 5!!!

Non vi dico la gioia negli occhi di Asia, la soddisfazione più grande <3 <3 <3

La squadra BIANCA  è in testa ;-)


P.S. un abbraccio alle mie supporter Deby, Mayra e Stefania

mercoledì 26 giugno 2013

Gelato al caffè senza gelatiera

Qualche tempo fa, presa dalla voglia irrefrenabile di gelato, ho deciso di comprare la gelatiera ma... non l'ho ancora provata hihihi
Poco male, perchè con questa ricetta facile e veloce riesco ad esaudire la mia voglia in un battibaleno ;-)
Come dice Nigella, è davvero IMBARAZZANTE la facilità con cui si può prepararlo.

coppette Euronova

Versiamo in una ciotola tutti gli ingredienti:

300 ml di panna fresca
200 ml di latte condensato
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
2 cucchiai di caffè solubile
2 cucchiai di liquore al caffè (io Nutellino)

Azionate le fruste e lasciate montare il tutto per qualche minuto, finchè il composto non diverrà spumoso. Versate il vostro gelato al caffè in una vaschetta di polistirolo (le ho prese direttamente in gelateria) e ponete in freezer per almeno 4-6 ore.


Cremoso al punto giusto... una vera delizia per il palato!


E poi, servito in queste coppette Euronova davvero spiritose, mette ancor di più l'allegria!!!

Buon gelato :-)

domenica 23 giugno 2013

Cheesecake con marmellata di more di rovo


Cosa c'è di meglio, in queste giornate di caldo torrido, che mangiarsi una fresca fetta di cheesecake? E se poi a farla da padrone è una deliziosa Fiordifrutta alle more di rovo è pure meglio!

Molto semplice:
250 gr di biscotti ai cereali
130 gr di burro fuso
1 cucchiaio di latte condensato

500 gr di formaggio cremoso
180 gr di zucchero a velo
2 cucchiaini di estratto di vaniglia
200 ml di panna fresca
10 gr di colla di pesce

250 gr di Fiordifrutta more di rovo (1 vasetto)
4 gr di colla di pesce
1 cucchiaio d'acqua

Procediamo come al solito, riducendo in farina i biscotti a cui amalgameremo il burro fuso ed il latte condensato. Con l'aiuto di uno stampo a cerchio apribile stendiamo uno strato uniforme di biscotto, livelliamo  e mettiamo a rassodare in freezer.
Mettiamo in ammollo la colla di pesce (10 gr) in acqua fredda. Con lo sbattitore elettrico montiamo il formaggio con l'estratto di vaniglia e lo zucchero a velo setacciato. Mettiamo sul fuoco un pentolino e facciamo scaldare un pò di panna in cui scioglieremo la colla di pesce. Una volta sciolta completamente incorporiamola al composto di formaggio aggiungendo la restante panna. Versiamo la crema ottenuta sul fondo di biscotti e rimettiamo in freezer per almeno 6 ore, o meglio tutta la notte.
Mettiamo in ammollo in acqua fredda la colla di pesce (4 gr). In un pentolino versiamo il cucchiaio d'acqua e una cucchiaiata di marmellata, facciamo sciogliere e poi uniamo anche il resto del vasetto di marmellata. Versiamo sul formaggio e roteiamo per spargerlo. Rimettiamo a rassodare in freezer per un'altro paio d'ore. Prima di trasferirla in frigo, decoriamola... magari con lamponi e qualche ciuffetto di menta fresca.


Buon appetito!

martedì 11 giugno 2013

Polpettine di trota salmonata

Se cercate un modo per riciclare del pesce già cotto, eccovi un'idea sfiziosa ed invitante! Gradita dai piccini ma anche dai grandi ;-)


Avevo preparato delle trote salmonate al cartoccio e me n'era avanzata metà, e visto che non si butta via niente, ho pensato di farci delle polpettine, per la felicità dei miei cuccioli!
Solitamente non uso il "q.b." nelle mie ricette ma questa volta non ho pesato e quantificato nulla.... portate pazienza! 

Trota salmonata 
2 + 1 uova piccole
prezzemolo
1 spicchio d'aglio
2 cucchiai di fiocchi di patate
parmigiano grattugiato
un pizzico di sale
farina 00
pane grattugiato
olio per frittura

Pulite minuziosamente il pesce togliendo tutte le spine e sbriciolatelo con le mani. Amalgamate le 2 uova, il prezzemolo, lo spicchio d'aglio spremuto e i fiocchi di patate. Eventualmente aggiustate di sale. Prelevate un pò d'impasto e formate le palline.
In un piattino sbattete l'uovo. Passate le palline prima nella farina, poi nell'uovo e infine nel pane grattugiato e friggete subito in abbondante olio bollente. Cuocete fino a doratura e fatele asciugare su carta assorbente.


Se non andranno a ruba ancor prima di riuscire a portarle in tavola, servitele con un cucchiaio di mayonese!

Ciao ciao :-)

lunedì 10 giugno 2013

Cheesecake caffè e cioccolato

Una vera delizia...


Per la base:

300 gr di biscotti al cioccolato
180 gr di burro fuso
2 cucchiai di latte condensato

Inserite nel mixer i biscotti, riduceteli in polvere e poi compattate con il burro fuso ed il latte condensato.
Posizionate sul vassoio uno stampo a cerchio apribile e foderate il fondo. Riponete in frigo a rassodare almeno mezz'ora.

Per il secondo strato:

500 gr di mascarpone
3 gr di colla di pesce
1 tazzina di caffè
2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato

Fate ammollare la colla di pesce in acqua fredda per 10 minuti e poi, ben strizzata, scioglietela nel caffè caldo e fate raffreddare. Nel frattempo montate il mascarpone in una ciotola, aggiungete lo zucchero vanigliato ed infine il caffè. Versate il composto sulla base e livellate con una spatola. Riponete nuovamente in frigo.

Per il terzo strato:

1 disco di pds

Per lo strato finale:

200 gr di cioccolato fondente
200 ml di panna
1 nocciolina di burro
4 cucchiaini di caffè solubile

In una ciotola versate la panna, il caffè solubile ed il cioccolato fondente e fate sciogliere a bagnamaria. Quando il tutto sarà fluido aggiungete il burro e fate sciogliere anch'esso. Sbattete la ganache con una frusta a mano per velocizzare il raffreddamento. Quando sarà tiepida e quindi ancora abbastanza fluida, versatela sul pds ed eventualmente roteate il piatto per livellarla tenendone da parte un paio di cucchiaiate per le decorazioni. Riponete nuovamente in frigo.

Prima di servirla, rimuovete delicatamente lo stampo aiutandovi con un coltellino a lama piatta leggermente inumidito e con la ganache rimastavi stuccate il bordo e decorate a piacere (magari un pò meglio di come l'ho fatto io!!!).


Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta Di Paradiso
"I Love Cheesecake"

Farete sicuramente il bis ;-)

venerdì 7 giugno 2013

Sofficini

Che soddisfazione veder mangiare di gusto i bambini che solitamente mangiano poche briciole di pane come degli uccellini!
L'altra sera c'era una compagna di Asia ed ero preoccupata per la cena... La mamma mi aveva detto che si accontentava di un uovo ed io ci sono rimasta, come dire.... malissimo! Abituata alle fauci dei miei piccoli mostri....
Assodato che la pizza con i wurstel era di suo gradimento, ho deciso di provare a fare i sofficini.


In una ciotolina ho mescolato della passata rustica di pomodoro con un pò di sale, olio ed origano.
Con l'aiuto del mattarello ho steso sottili delle fette di pane bianco da tramezzini, ho ricavato dei quadrati e li ho prima bagnati con la passata di pomodoro e poi farciti con wurstel e mozzarella. Ho sigillato i lati aperti con i rebbi di una forchetta e li ho lasciati riposare in frigo per mezz'oretta.
Prima di friggerli li ho passati nell'uovo sbattuto con del latte ed un'altro pizzico di sale e poi nel pane grattugiato. Ho lasciato cuocere i sofficini per qualche minuto per lato e.... sono stati spazzolati tutti!
Che soddisfazione sentirsi dire che erano meglio di quelli di Carletto... 

Tu non hai fame?!?!

Baci e a prestissimo!