martedì 25 settembre 2012

Brioches di Julia

Qualche tempo fa sono riuscita finalmente a vedere il film "Julia & Julie"... spettacolare, anche se il finale mi ha lasciato un pò l'amaro in bocca! Incentrato sulla ricetta della Boeuf Bourguignon, e decisa, prima o poi, a replicare anch'io, oggi vi propongo una ricetta dolce, tanto per cambiare!!! :-)
Non so se la ricetta che vi sto per dare sia proprio l'originale "Julia Child", ma quando ieri sera ho pubblicato questa foto su fb, Veronica le ha subito riconosciute!


Per l'éponge:
85 ml id latte tiepido
18 gr di lievito di birra fresco
1 uovo
360 gr di farina (io 200 manitoba e 160 00)

A seguito solito problema acqua, ho usato la mdp per non sporcare troppe cose. Ho versato nel cestello il latte, ho sciolto il lievito, ho aggiunto l'uovo e metà della farina. Ho azionato il programma impasto e l'ho spento dopo circa 5 minuti. Ho versato la farina rimanente sul composto ottenuto, ho rivestito con una copertina di pile la mdp ed ho lasciato lievitare per 40 minuti.

Per l'impasto
L'éponge
100 gr di zucchero (io solo 70 perchè le ho farcite)
5 gr di sale
4 uova sbattute
180 gr di farina
170 gr di burro morbido

Ho versato lo zucchero, il sale, le uove sbattute e la farina sull'èponge ed azionato di nuovo il programma impasto per 20 minuti. A questo punto ho fatto incorporare, poco per volta, il burro a temperatura ambiente.
Ho oliato leggermente (io ho usato olio di mais) una ciotola capiente, versato il composto e fatto lievitare a temperatura ambiente lontano da correnti d'aria, coperto con un canovaccio pulito. Se preferite potete riporre la ciotola in frigo (nella parte meno fredda), e lasciar riposare per tutta la notte, ricordandovi di estrarre la ciotola almeno un paio d'ora prima di formare le brioches.
Siccome io pazienza ne ho poca e volevo vedere il risultato finale quanto prima, ho scelto ovviamente la via più corta. Secondo la ricetta avrei dovuto aspettare almeno un paio d'ore per il raddoppio, ma mi ci è voluto molto meno! Credo che pure l'impasto l'avesse capito ^_^
A questo punto ho diviso l'impasto in pezzature da circa 80 gr l'una ed ho creato le brioches formando inizialmente dei rettangoli. Tenendo la parte corta verso di me, ho praticato su quella in basso dei tagli verticali fino ad 1/3 della lunghezza. Nella parte centrale ho spalmato della marmellata alle pesche, ho ripiegato su di essa il lato superiore ed ho poi richiuso tirando le striscioline verso l'alto.
Ho posizionato le brioches sulla teglia da forno rivestita da carta forno e messo a lievitare nuovamente nel forno spento.
ERRORE!!! Avrei dovuto cuocerle subito... Mentre chiacchieravo allegramente su fb sono talmente cresciute che sembrava un impasto unico.... ho perciò subito acceso il forno a 170° e le ho fatte cuocere per una decina di minuti, dopo averle spennellate con del latte. Stamattina le ho rimesse in forno per altri 5 minuti, giusto per mangiarle belle calde!


Una vera delizia!!!!!!!! Assolutamente da rifare quanto prima, magari usando il mio amato Bomber, che staziona in frigo ormai da troppo tempo!

Bon Appètit

Alla prossima, baci baci

domenica 23 settembre 2012

Torta moretta

Buona domenica! Finalmente riesco a postare qualcosa. Tra un intoppo e l'altro nell'ultimo periodo faccio fatica anche ad entrare nel mio blogghino... e io che pensavo di avere più tempo! hahaha... mi ci vorrebbero giornate di almeno 48 ore!!!!! ^_^
Per ieri sera avrei dovuto fare una torta per la mia amica Pamela, ma a causa della solita acqua mancante... ufffffff... ho dovuto dirle di no! :( Ma meglio non star qui ad annoiarvi con le mie continue "rogne"....
Dicevo... per Pamela avevo già iniziato a preparare la base della torta, una moretta morbida e dal sapore squisito.


Semplicissima da preparare, dal gusto delicato, compatta ma per niente asciutta tanto che non necessita di bagna, perfetta per essere decorata!

Passiamo agli ingredienti:
3 uova
150 gr di zucchero
150 gr di farina
40 gr di cacao amaro
1/2 bustina di lievito
100 ml di latte
50 ml di olio di semi

Preriscaldiamo il forno a 170°.
Montiamo bene le uova (a temperatura ambiente) con lo zucchero, finchè non saranno gonfie e spumose ed avranno almeno triplicato il loro volume iniziale. Poi aggiungiamo, alternando, le farine precedentemente setacciate e i liquidi.
Versiamo il composto nella tortiera (io solitamente uso quelle in acciaio allungabili) cercando di spargerlo in modo omogeneo.
Inforniamo per 30 minuti ed aspettiamo qualche minuti prima di sformare la torta.
Facciamola raffreddare completamente prima di tagliarla, ma vi consiglio di farla riposare in frigo, ben rivestita di pellicola, per una notte.
Potete anche tenerla "di scorta" in freezer, sempre ben avvolta nella pellicola e possibilmente all'interno di un sacchetto da freezer ben chiuso, per un'occasione improvvisa! :-)

Baci e alla prossima.... spero sia presto ;-)

mercoledì 12 settembre 2012

Frittata al vapore

Ciao!!! Oggi finalmente è ricominciata la scuola e forse riuscirò a fare qualcosina di più per me e il mio blogghino, che ultimamente piange la mia assenza!
In attesa che tutto torni alla normalità vi presento la mia frittata super soffice, leggera e che non ha quel tipico odore di uova! Solitamente la faccio al forno, ma è stata una scoperta la cottura a vapore. Me l'ha consigliata la mia amica Annalisa... proprio geniale!
L'unico cosa importante è farcirla perchè altrimenti non saprà di nulla!
Ottima come antipasto o come piatto unico per un pasto veloce!


Sbattete le uova, aggiungete gli ingredienti che più vi piacciono (io ho messo una confezione di wurstel di pollo tagliati a rondelle, del caprino fresco con olive e peperoncino e olive taggiasche), salate e pepate.
Foderate il cestello per la cottura a vapore della pentola a pressione con della carta da forno bagnata e strizzata e versate il composto di uova.


Versate sul fondo della pentola poca acqua, inserite il cestello e cuocete la vostra frittata per 5 minuti dal classico fischio. Fate sfiatare ed estraete la frittata.


Provatela e non vi pentirete!!!!!

Baci baci... torno al lavoro. Ho altri dolci da preparare... :-)

venerdì 7 settembre 2012

Red & White

Stasera si festeggia il 22° compleanno di Francesca, un'amica della mia nipotina prediletta.
I suoi colori preferiti... RED & WHITE, colori tema della serata, quindi il suo dolce non poteva che essere ROSSO & BIANCO!
Come al solito non è stata una passeggiata, di inconvenienti ne ho avuti anche stavolta e chi mi segue su Fb già lo sa.... ma come al solito, tutto bene quel che finisce bene ;-)
Mi aveva fatto vedere delle torte che le piacevano ma a me non dicevano proprio nulla e più mi diceva cosa le piaceva e più me l'immaginavo... fino a quando ho avuto l'illuminazione: "perchè non fare una torta a due piani con te che esci dalla torta tenendo in mano un cartellone con scritto 22?!" Mi sono morsa la lingua subito dopo averlo proposto, ma ormai era fatta! In fase d'opera ovviamente qualche modifica è stata apportata, ma diciamo tutto nella norma... o per lo meno nella MIA!
Ma passiamo al dunque.
Due dosi di mud cake e una moretta per il piano inferiore, ripieno di crema al mascarpone e nutella, una biondina(ina) per quello superiore, ripieno di crema pasticcera alla vaniglia, il tutto ricoperto con ganache al cioccolato bianco.


certo che c'ha proprio un bel nome sta ragazza!!! :P






le coccinelle, si sa, portano fortuna!

l'invito alla sua festa!

Oggi ci si è messa pure l'afa a rompere... un "sudamento" catastrofico, ma tutto sommato non mi posso lamentare!
Ora aspetto solo di aggiornarvi con la foto di loro due!

bella lei!!!!!!! belle loro!!!! <3 <3 <3


Buona notte e ancora tanti auguri Francesca! :D

P.S. le ricette nel prossimo post ;-)