sabato 31 dicembre 2011

Zaeti... a modo nostro!

Era da un pò che avevo in mente di preparare dei biscotti con la farina di mais... e oggi, 31 dicembre, per non farci mancare nulla, ho messo le mie piccole pesti all'opera con questi biscotti davvero deliziosi.
Abbiamo preso tutti gli ingredienti ed hanno iniziato a pesarli mentre io sminuzzavo il cioccolato.
I classici "zaeti" hanno l'uvetta che a noi non piace, ecco allora la rivisitazione con scaglie di cioccolato fondente... 

300 gr di farina 00
300 gr di farina di mais
200 gr di zucchero
150 gr di burro fuso
3 uova
1 cucchiaino di lievito 
1 pizzico di sale
scaglie di cioccolato fondente a volontà
(per i classici 200 gr di uvetta da mettere in ammollo in acqua fredda e a piacere un pò di grappa)

Dopo aver amalgamato bene tutti gli ingredienti ho formato un panetto e l'ho lasciato riposare in frigo una mezz'oretta. Abbiamo fatto dei dischetti e degli gnocchetti... e Mattia ha ben pensato di dar vita a qualche farfallina con l'aiuto degli stampini che mi ha regalato la mia adorata Sis!
Infornato a 180° per una ventina di minuti ed... eccoli, belli e buoni!


Arrivo giusto in tempo per partecipare, con questa ricetta, al contest di Giulia Una polvere d'oro che diventa polenta


Ed ora vi ringrazio per la compagnia che mi avete tenuto in quest'anno, per tutti i consigli, gli spunti, i giudizi e soprattutto l'affetto che mi avete dato. Vi voglio bene! 
Brindo virtualmente con ognuna di voi per augurarvi uno strepitoso 2012!!!

Baci baci e all'anno prossimo! ;)

giovedì 29 dicembre 2011

Liquore alle pere

Questo è uno dei pensierini che ho regalato al mio papà. Gliel'ho portato qualche giorno prima di Natale e se l'è ben gustato... subito!
Il 31 ottobre avevo trovato nei meandri del frigorifero, quasi pronte per il cestino dell'umido, 4 pere ormai non più belle, tipo quella della foto ;)
Invece di farci il solito dolce, che ormai ho proprio rotto... ho pensato di farci un buon liquore.
Dopo averle sbucciate e detorsolate (si può dire?), le ho tagliate a pezzi e me ne sono rimasti 400 gr.
Le ho messe in un vaso con chiusura ermetica a macerare (ecco perchè ricordo bene la data, l'avevo segnata sul calendario!) insieme a 400 ml di acool a 95°.
Dopo 10 giorni ho preparato uno sciroppo con 500 ml di acqua e 300 gr di zucchero e l'ho fatto raffreddare completamente. Nel frattempo ho eliminato le pere ed ho filtrato il tutto.
Ho versato lo sciroppo nell'alcool e l'ho lasciato per un altro paio di giorni nel vaso ermetico mescolando ogni tanto.
L'ho filtrato nuovamente e l'ho imbottigliato... dolcissimo e buonissimo!


Mi sa tanto che quanto prima il mio lo userò comunque per una bagna! Hihihi... che ci posso fare se ho una passione sfrenata per i dolci!?!?!?!?

Alla prossima, anche per gli auguri!!!

martedì 27 dicembre 2011

Pandoro salato con mdp

Buon giorno! Passato bene il Natale!? 
Qui abbiamo trascorso una giornata movimentata, noi quattro, e tutto sommato è andata abbastanza bene! C'è stato qualche piccolo inconveniente ma speriamo che si risolva tutto in fretta e nel migliore dei modi.
I bambini erano svegli all'alba per aprire i regali e fortunatamente Babbo Natale ha esaudito i desideri di tutti ;)
A pranzo eravamo solo noi ma avevamo ospiti a cena e il mio adorato maritino ha PRETESO che preparassi il panettone salato, visto che tutti quelli che ho fatto in questi giorni non erano per noi... hihihi
Per festeggiare in ufficio l'ultimo giorno di lavoro prima delle meritate ferie, la mia colleghina mi aveva infatti chiesto di prepararne uno... lei avrebbe pensato al beveraggio!
La ricetta che avevo usato fino all'anno scorso, però, non mi soddisfaceva poi tanto, allora mi sono messa alla ricerca, finchè sono stata spedita a casa di Imma!
Mercoledì pomeriggio mi sono messa all'opera.
Ho messo nel cestello della mdp, in quest'ordine

3 uova
100 ml di olio evo
120 ml di latte tiepido
15 gr di sale
300 gr di farina manitoba
300 gr di farina 00
15 gr di lievito fresco + 1 cucchiaino di zucchero sciolti in 80 gr di latte tiepido

ed ho azionato il programma solo impasto.
Al termine del programma (durante il quale avete tuuuuutto il tempo per fare qualcos'altro) ho preso l'impasto dal cestello, l'ho leggermente lavorato e, cercando di formare una palla, l'ho inserito nello stampo da pandoro, l'ho coperto con un canovaccio umido e l'ho lasciato lievitare al calduccio vicino alla stufa fino a quando ha raggiunto il bordo dello stampo.
L'ho poi cotto inserendolo nel forno spento e accendendolo a 200° ventilato per 35 minuti.
Sformato subito su una gratella, l'ho rivestito di pellicola trasparente e lasciato raffreddare completamente.
Giovedì pomeriggio invece ho preparato tutte le salsine per farcirlo.
Dopo averlo tagliato a fette (la parte decisamente più noiosa) l'ho ben imbottito con una salsa di avocado e gamberetti, prosciutto cotto e crema di funghi, prosciutto crudo e carciofi, crema di zucchine e salmone.


Direi che è stato ben gradito, non sono rimaste neanche le foglie di lattuga!!!

venerdì 23 dicembre 2011

Cannoncini mignon

Per il compleanno di Asia avevo preparato un vassoio di cannoncini mignon che sono spariti in un battibaleno!
Era la prima volta che li preparavo, non credevo di essere in grado, ma devo dire che è davvero facile ma ci vuole un bel pò di pazienza.
Se siete come me poco avvezze a questo impasto, avvicinatevi al banco frigo e scrutandovi intorno perchè nessuno vi veda, afferrate un paio di rotoli di pasta sfoglia già pronta (meglio se rettangolari) e metteteli nel carrello insieme a della ricotta fresca. 
Quando rientrate a casa rimettetela un pochino in frigo (perchè sicuramente con questo gelo avrete acceso il riscaldamento a palla dal supermercato a casa!!!).
Nel frattempo, se come me non avete gli stampi per cannoncini, ritagliate dei quadrati di carta forno, arrotolateli e fissateli nella parte alta con una spillatrice. 
Armatevi di un coltello ben affilato e un righello.
Srotolate sul piano la pasta con la parte più lunga verso di voi e, con molta calma e pazienza, fate dei piccoli segni distanziati un centimetro l'uno dall'altro nella parte superiore e inferiore. Sempre con l'aiuto del righetto tagliate le striscioline di pasta sfoglia.
Preriscaldate il forno a 180°.
Spennellate la parte superiore della prima striscia con poco latte, avvolgetela intorno al cono di carta forno sovrapponendola leggermente. Versate abbondante zucchero semolato e poggiate i coni su una placca rivestita di carta forno (o sulla mitica carta da forno riutilizzabile Tescoma) e fateli cuocere fino a doratura.
Fateli raffreddare e saranno pronti per essere riempiti con la crema che più vi piace: in questo caso ho setacciato la ricotta fresca, ho aggiunto del miele e gocce di cioccolato.


Facciamo che questo è un pensierino per tutte voi, per augurarvi un sereno Natale con i vostri cari e ringraziarvi per la compagnia che mi tenete ogni giorno.

Vi voglio bene!!!!

domenica 18 dicembre 2011

Liquore cremoso al cioccolato

Quanti ho provato a farne con scarsi risultati, ma dopo un periodo indefinito di ricerca in lungo e in largo... eccolo!!! L'ho trovato da Lory ed ora... E' MIO!!!!! Ottimo da solo, ma speciale anche per guarnire, decorare o bagnare i dolci ;-)

Riporto passo passo gli ingredienti:
200 gr di cioccolato fondente
200 ml di latte intero
300 ml di acqua
500 gr di zucchero
300 ml di alcool a 95°
1 bustina di vanillina (io non l'ho usata)
1/2 tappi di rhum

In una ciotola versate il latte, metà acqua e lo zucchero: mescolate bene cercando di far sciogliere lo zucchero.
Sminuzzate in un'altra ciotola il cioccolato e fatelo sciogliere a bagno maria con l'altra metà d'acqua, mescolando continuamente e senza far bollire.
Quando il cioccolato sarà sciolto, aggiungete a filo il latte zuccherato e continuate a mescolare fino a quando tutto lo zucchero sarà completamente sciolto ed avrete ottenuto una crema fluida.
Lasciate raffreddare completamente ed aggiungete alcool e rhum.
Riponete il vostro liquore in un vaso a chiusura ermetica e lasciatelo riposare qualche giorno.
Prima di imbottigliarlo, vi consiglio di filtrarlo schiacciando con un cucchiaio gli eventuali grumetti che si potrebbero formare.


Ed ecco le mie bottigliette, vestite a festa, per essere donate a.... vedremo, ci devo ancora pensare!

Buona domenica!

venerdì 16 dicembre 2011

Arriva Babbo Natale!

Oggi alla mia mamma serviva un dolce e qualche stuzzichino per inaugurare con le amiche la sua nuova casa.
Voleva qualcosa di allegro e simpatico... a me è venuto subito in mente Babbo Natale! E poi il periodo è pure quello giusto.... 

Ora passiamo alla ricetta, che vi avevo promesso qui.
La base è un ottimo pan di spagna, questa volta aromatizzato al caramello (ricetta Montersino)

250 gr di uova intere
175 gr di zucchero
150 gr di farina 00
50 gr di fecola
aroma al caramello Flavourart

Vi assicuro che ho provato a fare questa semplice base in tutti i modi e seguendo i vari consigli, ma questa è assolutamente la migliore: basta seguire delle piccole accortezze per essere sicuri della riuscita.
In primo luogo le uova non devono essere fredde di frigorifero, anzi devono essere tiepide. Eh si...
Prendiamo un pentolino e versiamo le uova, lo zucchero e l'aroma. Mescoliamo bene e mettiamo sul fuoco a fiamma bassissima senza smettere mai di mescolare. L'uovo non deve cuocere ma solo scaldarsi (il maestro dice che non dovrebbe superare i 45°).
A questo punto trasferiamo il composto in una ciotola e montiamo alla massima velocità finchè il composto non è diventato gonfio e spumoso.
Ora dobbiamo incorporare le farine precedentemente setacciate con movimenti delicati ma decisi, stando attente a non smontare le uova.
Versiamo il composto in una teglia leggermente imburrata ed infarinata e cuociamo in forno preriscaldato a 180° per 15-18 minuti.

Per il mio Babbo Natale è bastata metà dose, che poi ho bagnato con un fantastico liquore cremoso al cioccolato e farcito con una morbida crema pasticcera.


Non è simpatico, con quel nasone un pò arrossato dal freddo!?!?


Un pò mi assomiglia, che ne dite!? Anche per lui la cosa bella del Natale è donare, anche solo un sorriso o un'emozione e quest'anno credo proprio di aver raggiunto il cuore delle mie due più care amiche! Ad avere la possibilità, avrei fatto molto di più e soprattutto... a tutte voi!

Vi voglio bene!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di Natale di "Panna Cioccolato e Fantasia"


lunedì 12 dicembre 2011

Altra idea: sali aromatizzati

Eccomi qui a proporvi un'altra idea per i pensierini di Natale. Ormai il tempo stringe e mi sono messa bene all'opera.
Qualcuno magari non gradirà, preferirebbe altro, ma sono certa che qualcuno invece gradirà moltissimo: infatti è proprio pensando a questi ultimi che ho deciso che quest'anno regalerò solo qualcosa preparato da me e destinato ovviamente al MIO angolo preferito della casa ;-)
Ho comprato una bella scorta di sale iodato ed ho riempito i vari vasetti per prenderne la "misura" e li ho poi divisi in vaschette, dove in ognuna ho inserito le varie spezie.
In una ho inserito anice stellato intero e del peperoncino secco tritato (che avevo messo ad essiccare alla fine di agosto); in un'altra ho sminuzzato la buccia dei limoni (assolutamente biologici, appena raccolti dalle mie piante) e nell'ultima aglio e rosmarino.
Ho mescolato accuratamente il sale con le spezie per farlo insaporire ma, inevitabilmente, a questo punto il sale risulta un pochino umido. Per asciugarlo l'ho lasciato nelle vaschette, vicino alla mia mitica stufa per un paio di giorni, rigirandolo ogni tanto (spesso). Se avete fretta rivestite una teglia di carta forno ed infornate a massimo 50°  in modalità ventilato (il mio forno in questa modalità, al minimo, arriva a questa temperatura) per una quindicina di minuti!

limone

peperoncino e anice stellato - limone

aglio e rosmarino
ma non è finita qui....

sabato 10 dicembre 2011

I 9 anni di Rebecca

Oggi c'è la festa di compleanno di Rebecca, la bimba della mia amica Giada.
Martedì sera mi ha chiamata, chiedendomi di prepararle la torta... il tempo a mia disposizione non era granchè, ma come potevo dirle di no!?
Ho pensato alla piccola Rebecca, che giusto la settimana scorsa ha affrontato il suo primo esame da ballerina seguendo le orme della mamma e... pensare di cimentarmi con un soggetto così difficile era praticamente impossibile, allora ho optato per l'adorata Hello Kitty!

Le basi sono semplici pan di spagna, farcite con crema pasticcera e bagnate, la grande con latte e crema al whisky e la piccola con latte e nesquik (le ricette nei prossimi post.... sono favolose!)

Ora alcuni dettagli prima di farvi vedere la torta ;)





ECCOLA!!!!


Tanti auguri Rebecca.... un bacione.

giovedì 8 dicembre 2011

Torte Spettacolari

Ragazze amanti delle torte decorate BUON GIORNO!!!

Con questo post non vi mostrerò una delle mie creazioni che, a dirla tutta, non sono proprio spettacolari, ma sono a proporvi questa rivista che sarà in edicola dal 10 DICEMBRE.
Finalmente una rivista italiana, bimestrale, di Sprea Editori, ricca di suggerimenti, passo passo e trucchetti per creare dolci, dolcetti e biscotti decorati in pasta di zucchero, anche per chi come me è sprovvisto di attrezzature specifiche. Volete vedere che divento pure io una cake designer!?!?!? hahahaha... Beh la speranza è sempre l'ultima a morire ;)
Eccovi in anteprima la copertina dell'uscita di sabato


In questo numero tanti suggerimenti per Natale e Capodanno, l'elenco dei corsi di Cake Design in Italia, le foto delle lettrici che hanno già pubblicato le loro creazioni sulla pagina facebook di Torte Spettacolari e un'esclusiva intervista a.... prrrrrrrrrrrr non ve lo dico... correte in edicola e lo scoprirete!!!

Buona lettura!!!

martedì 6 dicembre 2011

Liquore di giuggiole: la prima idea per i regalini di Natale!

Ormai sapete che il mio frutteto ospita ogni tipo di alberello.... Che farci con quella quantità assurda di giuggiole se non un buon digestivo!? Penso di aver ormai messo sotto spirito qualsiasi tipo di frutto, ma questo mi mancava proprio! Ecco quindi che, alla fine di settembre, ho spedito Asia a raccoglierne una bella insalatiera, sperando che le mettesse lì dentro piuttosto che infilarsele tutte in bocca! Hihihi...

Gli ingredienti sono:
500 gr di giuggiole mature ma ben sode
450 ml di alcool a 95°
200 gr di zucchero
la buccia di un limone
1/4 di bacca di vaniglia

In un vaso a chiusura ermetica, inserite le giuggiole dopo averle ben strofinate (e non lavate). Versateci sopra l'alcool, la buccia del limone ed il pezzetto di bacca di vaniglia. Per ultimo aggiungete lo zucchero. Chiudete il vaso, date una bella mescolata e ponetelo al sole per 20 giorni. Ricordatevi di dare una mescolata ogni tanto per facilitare lo scioglimento dello zucchero.
Trascorso il tempo necessario, filtrate il liquore e travasatelo in una bella bottiglia assieme alle giuggiole stesse.
Con queste dosi ho preparato i due vasi qui sotto ed  una fiaschetta riciclata di grappa Nardini... non si sa mai, coi freddi che ci sono da queste parti, magari un goccetto di nascosto me lo posso pure fare ;)


Mi rammarico di non averne fatto di più perchè è davvero ottimo! Vabbhè, mi rifarò l'anno prossimo.

Buoni preparativi a tutte!!!!

domenica 4 dicembre 2011

Un'allegra festicciola

Non so se anche da voi ci sia quest'abitudine, ma ieri abbiamo festeggiato il compleanno di Asia e altri 3 compagni di classe tutti insieme. E' stata una giornata davvero divertente tra balli, giochi e risate: sinceramente non so se ci siamo divertite più noi mamme o i nostri bambini! 
A me è stata richiesta la torta, ma in fase di preparazione ho deciso di prepararne due, una per i maschietti e una per le femminucce.
Le basi erano mud cake al cioccolato con farcia di sola panna montata... una specie di Kinder Delice. Era la prima volta che facevo questo dolce, ma sempre con l'aiuto della mia fidata Deby è andato tutto liscio come l'olio ;)

Quindi, per la base:

250 gr di burro
150 gr di cioccolato fondente
350 gr di zucchero di canna (io Italia Zuccheri
250 ml di latte
200 gr di farina 00
80 gr di cacao amaro
2 uova grandi
1 bustina di lievito

Ho fatto sciogliere senza far bollire il burro, il cioccolato fondente e lo zucchero con il latte. Ho lasciato raffreddare un pochino. Nel frattempo ho setacciato le farine ed il lievito ed ho amalgamato le uova. Poi poco per volta ho aggiunto i liquidi. Ho versato il composto su una teglia a cerchio apribile da 24 cm precedentemente imburrata ed infarinata. Infornato in forno già caldo a 160° per un'ora. Non vi dico il profumo di cioccolato sparso per tutta casa.....
Per le decorazioni avevo chiesto cosa piacesse ai festeggiati e...


Per Lorenzo il diavoletto del Milan... che non ci assomiglia per niente ma a me è davvero simpatico ;)


Per Nicolò il protagonista del suo cartone preferito, un tantino ingrassato!


Per Fryda la sua Pucca


Asia mi ha gentilmente graziata, ed ha voluto di nuovo il suo cavallo



Alla fine della giornata, non vi dico com'era presa quella sala che abbiamo affittato per la festa... per fortuna avevo dei degni aiutanti... i prodotti Emulsio! Abbiamo ripulito tutto in fretta e soprattutto rispettando l'ambiente: infatti, quando il prodotto finisce, basta acquistare le ricariche, inserirle nei flaconi, riempirli d'acqua e sono di nuovo pronti all'uso!



Buona domenica di relax a tutte!

domenica 27 novembre 2011

Spider-Mattia compie 3 anni

Finalmente anche Mattia ha festeggiato come si deve il suo compleanno.... Mi sembra ieri che ero in ospedale con l'ansia perchè non mi lasciavano vedere il mio cucciolo! Sapere che il "toro" di 4 kg e 3 era chiuso in incubatrice era devastante e ora.... forte come il suo super eroe ha già compiuto 3 anni!!!
Anche stavolta avevo preparato un sacco di cose buone, ma il tempo per le foto non c'è stato :(
Vuol dire che ho la scusa per rifarle e scrivere un altro post (hihihi)


Due basi di pan di spagna al cioccolato, bagna al latte e Nesquik e farcia di crema pasticcera al cioccolato! Buonissima ;)


Per lui non è stata una sorpresa come per Asia: è sempre stato con me mentre preparavo tutto, ma a lui è andato bene ugualmente. A me un pò meno... non sono soddisfatta del risultato materiale della sua torta, ma sicuramente la soddisfazione l'ho letta nei suoi occhioni.


Ormai lo sapete, le torte le penso e poi all'ultimo le faccio in base all'ispirazione del momento...
Ho dannato come una matta con la pdz, non c'era verso. Quella rossa l'ho rifatta due volte grrrrrrrrr
La testa di Spider-man doveva essere tutta rossa, ma continuava ad appiccicarsi al piano spaccandosi rovinosamente. Alla fine mi sono rassegnata, anche perchè... ho finito il colorante rosso!!!
Pazienza, la prossima verrà meglio... In fondo io mica sono Wonder-Fra, no!?

Baci baci

giovedì 24 novembre 2011

7 links project

Ma che bel giochino.... Erika, LauraDeby e Serena mi hanno invitata a partecipare e mi hanno letteralmente messa in crisi, tanto per cambiare! Hahahaha
Ad ogni modo il gioco consiste nell'elencare i 7 post che hanno le seguenti particolarità.

1) il post il cui successo mi ha sorpresa 


semplice ma d'effetto

2) il post più bello


a quanto pare, questo dolce ha ingannato tutti :)

3) il post più popolare


così dicono le statistiche

4) il post che non ha avuto il successo che meritava


talmente buono che l'ho rifatto tutta l'estate ad oltranza!

5) il post più controverso


per tutte le parole prese....

6) il post più utile


magari utile no, ma è stato il primo ad essere stato provato con successo da una cara lettrice

7) il post del quale vado più fiera



beh... e come non esserlo?!

Ora dovrei invitare altre 7 di voi a partecipare.... chi scelgo!?
So che sarà impegnativo, ma in fondo ne vale la pena... quindi non voglio sentire le mie orecchie fischiare ;-)

venerdì 18 novembre 2011

Focaccia pancetta e cipolla

Domenica scorsa sbirciavo tra i blog ed Anna aveva postato una ricetta davvero invitante. Mi piacciono le focaccie, soprattutto quando riescono gonfie e morbide, ideali da farcire.
Non ho resistito ed ho provato subito la sua ricetta, apportando a mia volta qualche leggera modifica. Risultato assolutamente strepitoso, tanto che oggi, a grande richiesta, ho replicato.

Gli ingredienti:
500 gr di farina 0
10 gr di sale
15 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di zucchero
220 ml di latte
1 vasetto di yogurt bianco (125 gr)
1 cucchiaino abbondante di strutto
+ pari quantità di acqua ed olio per l'emulsione

Per prima cosa ho sbriciolato in un bicchiere il lievito, ho aggiunto lo zucchero e un pò di latte tiepido dai 220 totali e l'ho fatto sciogliere.
In una ciotola ho setacciato la farina con il sale formando la classica fontana ed ho versato il contenuto del bicchiere al centro. Ho lasciato schiumare il lievito per 15 minuti tenendo la ciotola coperta con un canovaccio pulito, al calduccio vicino alla stufa .
Poi, poco per volta, ho aggiunto il resto degli ingredienti e con l'aiuto della mia impastatrice... manuale (hihihi) ho lavorato il composto fino a farlo diventare liscio ed elastico.
L'ho riposto in un contenitore ermetico e l'ho lasciato lievitare per un'oretta e mezza sempre al calduccio vicino alla stufa.
Ho oliato la teglia del forno ed ho steso l'impasto schiacciandolo con i polpastrelli formando delle fossette.
Ho cosparso il tutto con cipolla a fette, cubetti di pancetta e, per ultima, l'emulsione di acqua ed olio.
Infornato da forno spento per permettergli di lievitare ancora un pò e, raggiunta la temperatura dei 180°, l'ho cotta per una ventina di minuti...



Peccato.... è già finita! Domani si replicaaaaaaaaa

Baci e buon appetito :-D

giovedì 17 novembre 2011

Gommose alla frutta

Cosa vorrebbe chiedere Asia quest'anno a Babbo Natale!? La macchinetta per fare le caramelle gommose di... Hello Kitty!!!! Beh, ma anche nooooooooooo
Quando me l'ha detto non ho potuto che tentare di dissuaderla.... e quale arma migliore degli ingredienti e gli stampini per farle direttamente noi?! 

Bilancia, pentolino, piatto fondo, stampini per cioccolatini e...

100 gr di zucchero
1 cucchiaio di succo di limone
5 cucchiai di succo di frutta 
6 gr di colla di pesce (3 fogli)
Zuccherissimo q.b. (favoloso per questa operazione di copertura)

Mentre passavo al setaccio dell'uva fragola (appena raccolta dal nostro frutteto) per ricavarne il succo e spremevo mezzo limone (le nostre piante ci graziano anche quest'anno), Asia ha messo in ammollo la colla di pesce in acqua fredda e pesato lo zucchero.
In un pentolino abbiamo versato lo zucchero, il cucchiaio di limone e i 5 di succo d'uva e fatto bollire il tutto per 5 minuti mescolando continuamente. Dopo aver spento il fuoco abbiamo aggiunto la colla ben strizzata ed asciugata. l'abbiamo fatta sciogliere completamente e versato il composto negli stampini con l'aiuto di un cucchiaino.


Dopo averli fatti rassodare in frigo per un paio d'ore, li abbiamo estratti e passati nello zucchero finissimo.



Secondo voi quante ne sono rimaste? ...Altro che Hello Kitty!!! ;-)

Baci baci

mercoledì 16 novembre 2011

Torta soffice con le pere

Facile facile, veloce veloce: la mia ricetta preferita per il plum cake, che avevo modificato con l'aggiunta di panna qui, anche stavolta in forma tonda per una torta di compleanno.

3 uova
140 gr di zucchero
125 gr di yogurt
Aroma di vaniglia
160 gr di farina
60 gr di fecola
1 bustina di lievito
100 ml di olio di semi
2/3 pere

Dopo aver ben montato le uova con lo zucchero, amalgamate tutti gli ingredienti e, per ultime, le pere tagliate a pezzetti. A piacere potete aggiungere anche gocce di cioccolato che proprio non guastano mai! Mescolate delicatamente, versate il composto in una tortiera a cerchio apribile imburrata ed infarinata o in silicone (diametro 26) ed infornate per un'oretta a 170°.
Lasciatela leggermente raffreddare prima di sformarla.
Cospargetela con lo zucchero a velo e... divoratela!!!


Questa l'ho preparata in velocità lunedì pomeriggio... La mia collega si doveva far perdonare dal marito "Pino" per essersi dimenticata di fargli gli auguri la mattina prima di venire in ufficio!

Sono tornata alle 14.00 dal lavoro, sono passata a prendere Asia dalla nonna, abbiamo iniziato a fare i compiti (perchè qui da noi anche i genitori hanno i compiti da fare!!! hihihihi) ed ho fatto in tempo ad infornare la torta che è arrivata l'ora di andare a prendere Mattia alla scuola materna.
Con lui in casa impossibile usare zucchero a velo e pdz... per forza di cose mi DEVE aiutare... a combinare disastri. Ecco allora che ho improvvisato una cialdina in pdz spennellata con Kroccant Fabbri, che gli ha dato quella sembianza di tronco che si abbinava bene alla scritta "Auguri PINO"... (Lo so, sono proprio scema!!!)
Giusto il tempo di impacchettarla e portargliela, ancora tiepida e... prima di cena ne avevano già mangiata un terzo ;-)
Sapevo che era buona, ma i complimenti che ho ricevuto sono stati davvero molto apprezzati: ci tengo molto al suo parere! Grande amica e soprattutto mia grande sostenitrice, in tutto!

Beh, che dire... alla prossima!

Con questa ricetta partecipo al contest di "La casa di Artù" e "Nuvole di farina"


domenica 13 novembre 2011

Piccola Asia cresce

Mamma mia che settimana faticosa... Sveglia fino a tardi tutte le notti per preparare una sorpresa per la mia cucciola, che ormai sta diventando grande (cosa non si fa per questi mostriciattoli di bambini!!!).
Le avevo fatto credere che non avevo avuto tempo di prepararle niente per la sua festa: venerdì pomeriggio siamo andate a comprare patatine, salatini e pop corn per far mangiare qualcosa ai suoi ospiti! hihihi.... che mamma perfida!!!
Ho preparato un vassoio di cake pops e glieli ho portati durante la ricreazione.




Al suo ritorno da scuola invece si è trovata la taverna preparata, con il tavolo pieno di tramezzini, panini, stuzzichini dolci e salati!
Ad un certo punto mi ha chiesto la torta.... mmmmmmmmmm "MI DISPIACE AMORE.... NON HO FATTO IN TEMPO E ADESSO MANDO PAPA' IN PASTICCERIA A COMPRARTENE UNA :("
"Ma noooo, uffaaaaa, che schifo!...."
Sono corsa in cucina e... tadaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaan






Eccovi l'interno!

Si capisce che alla mia s-cucciola piace il viola?!?!?!?


Erano due semplici pan di spagna (uno viola ed uno fuxia) con bagna di latte e crema al whisky e farcia simil ferrero rocher per la quale ringrazio Deby, la mia consigliera di fiducia !!!

Buona domenica, oggi mi riposo!!!