venerdì 22 febbraio 2013

Pan brioches senza impasto

Ma quanto mi piacciono i lievitati senza impasto, che si fanno praticamente da soli! 
Quando ho visto che Lory aveva pubblicato le foto sulla sua pagina... beh non ho resistito! E come resistere a questa tentazione?!?! Si faccia pure avanti chi mi da torto :P
Anche perchè nell'ultima settimana ho dato già abbastanza per cercare di tenere bassa (ma con scarsi risultati) la febbre di Mattia... Con questo malessere al mio cucciolo è passato anche l'appetito ma qnd ieri mi ha chiesto un panino con la nutella.... beh, avevo la soluzione ottimale!!! Ne ha mangiato solo un boccone ma non mi posso lamentare.
Ma torniamo a questo bel panbrioches di cui ho dimezzato le dosi della ricetta originale, ma la prossima volta ne faccio di più! ^_^

Prendete:

250 gr di farina manitoba
100 gr di burro fuso
75 ml di acqua
2 uova a temperatura ambiente
50 gr di miele
5 gr di sale
1/2 cubetto di lievito fresco


Fate raffreddare il burro fuso, poi versatelo in una ciotola emulsionandolo con l'acqua, le uova e lo zucchero.
In un'altra ciotola mescolate bene la farina con il sale, sbriciolate il lievito e mescolate aggiungendo gradatamente i liquidi. Risulterà un composto abbastanza colloso e appiccicoso ma non preoccupatevi: va bene così.
Coprite la ciotola con pellicola e lasciate lievitare al calduccio per un paio d'ore e poi riponetela in frigo per 2 giorni (si può attendere fino a 5, ma chi ce la faceva a resistere più?!?!?)
Trascorsi i 2 giorni prendete la ciotola e lasciatela a temperatura ambiente per mezz'ora.
Prendete l'impasto e stendetelo delicatamente con le mani formando un rettangolo, arrotolatelo e poggiatelo nello stampo da plum cake precedentemente imburrato o rivestito di carta forno.
Mettete lo stampo in forno (io ho la possibilità di impostarlo a 35°) e lasciatelo lievitare per almeno un paio d'ore, coperto con un panno umido.

Quando ho messo il rotolino nello stampo ero poco fiduciosa, devo ammetterlo. Era così piccolo che se avesse urlato si sarebbe sentito un eco non indifferente hahaha, ma dopo le due ore vi assicuro che lo spettacolo era unico! L'unica accortezza sarà controllarlo (non come ho fatto io) perchè rischierete che l'impasto si attacchi al panno e togliendolo si sgonfi! Poco male: lasciatelo in forno, accendetelo a 180° e cuocetelo subito per mezz'ora finchè non avrà una bella crosticina dorata.

Lasciatelo raffreddare su una gratella coperto con un canovaccio pulito e poi conservatelo in un sacchetto di carta... non durerà molto...


Provatelo anche con del buon miele, di-vi-no!!!

Baci baci

9 commenti:

  1. quasi quasi ne rubo una fettina per la colazione !!!
    complimenti...davvero bello!
    bacioni

    RispondiElimina
  2. E ci credo che non durerà molto...deve essere buonissimo!!!
    baciottone a te e coccola al malatino, Patty

    RispondiElimina
  3. che delizia che ti è venuto. Io amo questo tipo di pane, soprattutto con i salumi ed i formaggi che contrastano il dolce con il salato. Un bacione

    RispondiElimina
  4. ciao anche a me piacciono molto i lievitati e questo pan briches e' una favola...un abbraccio !!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Mi sembra un'ottima ricetta e poi con quel miele...

    RispondiElimina
  6. e' tanto che vedo questa ricetta in giro,mi sa che lo provo anche io!

    RispondiElimina
  7. Mi dispiace per il cucciolo è l'influenza del momento...magnifico quest'impasto devo provarlo!Ciao cara un abbraccio

    RispondiElimina

Grazie della visita, lascia un commento o un suggerimento: sarà sicuramente molto gradito!!!
A presto, Fra